Oumuamua

Lo strano oggetto spaziale a forma di sigaro, chiamato “Oumuamua”, che volò attraverso il nostro sistema solare un paio di anni fa, non era una nave spaziale aliena, hanno annunciato gli scienziati questo lunedì alla luce degli ultimi rilevamenti. “L’ipotesi dell’astronave aliena è stata divertente, ma la nostra analisi suggerisce che c’è tutta una serie di fenomeni naturali che potrebbero spiegare il fenomeno“, ha detto Matthew Knight, autore principale dello studio presso l’Università del Maryland, in un comunicato stampa.

Oumuamua

Il corpo celeste, di nome Oumuamua (parola in lingua hawaiana per “scout” o “messaggero“), era stato oggetto di un acceso dibattito soprattutto tra astronomi e ufologi di tutto il mondo: gli astronomi inizialmente lo classificarono come una cometa, poi un asteroide e poi tornarono sull’ipotesi della cometa, anche se anche questa categorizzazione non inquadra in tutto e per tutto l’oggetto. Molti teorici del complotto, peraltro, paventavano l’ipotesi che si trattasse di un’enorme astronave appartenente ad una civiltà aliena.

 

Oumuamua e le infinite teorie che lo hanno interessato fino ad oggi

Mentre l’origine interstellare di Oumuamua lo rende unico, molte delle sue altre caratteristiche sono perfettamente coerenti con altri oggetti celesti già conosciuti del nostro sistema solare“, ha detto il coautore dello studio Robert Jedicke, dell’Università delle Hawaii. Infatti, l’orbita di Oumuamua, il suo percorso attraverso il nostro sistema solare, corrisponde ad una ricerca pubblicata su una rivista scientifica da Jedicke e dai suoi colleghi sei mesi prima della scoperta di Oumuamua.

Oumuamua

La roccia, lunga circa 40 chilometri, è stata avvistata per la prima volta nell’ottobre 2017 da astronomi al lavoro presso il telescopio del monte Haleakala a Maui, nelle Hawaii. Nelle settimane successive, i telescopi di tutto il mondo continuarono a monitorare Oumuamua mentre sfrecciava attraverso il sistema solare a ben 136.000 chilometri orari! “Anche se sappiamo che è un fenomeno naturale, non abbiamo mai visto nulla di simile a Oumuamua nel nostro sistema solare“, ha detto Knight.