area 51

Più di due settimane fa, esattamente il 27 Giugno 2019, è comparso su Facebook un gruppo aperto per partecipare ad uno degli appuntamenti più singolari degli ultimi anni: invadere l’Area 51 correndo come i ninja di un noto manga giapponese.

 

Anche l’Air Force in allerta

In pochissimo tempo la notizia dell’evento fake, creato per scherzo, ha raggiunto quasi due milioni di persone, provocando anche l’allerta dell’Air Force americana. Una portavoce dell’Aeronautica ha dichiarato che l’arma era a conoscenza di questa attività su Facebook e ha avvertito che “qualsiasi tentativo di accedere illegalmente a installazioni militari o aree di addestramento militare è estremamente pericoloso”.

Nel 2013 la CIA aveva pubblicato e reso noto il suo rapporto sull’Area 51, descrivendola come un area in cui si sono svolti dei test per aerei spia sin dagli anni ’50. Quella fu la prima occasione in cui l’Area 51 fu formalmente riconosciuta dal governo americano.

Ma il rapporto della CIA, assolutamente plausibile e verosimile, non è bastato a convincere gli appassionati di UFO ed alieni, che sono tuttora fermamente convinti che nell’Area 51 siano custoditi velivoli extraterrestri e persino alieni prigionieri. E dalla gran voglia di scoprire quale sia la verità e dalla convinzione di poter incontrare un alieno, nasce l’evento “Storm Area 51, They Can not Stop All of Us”. Come si legge nel gruppo Facebook, l’invasione sarebbe prevista per le 03:00 del mattino del 20 Settembre 2019. il luogo prescelto è ad Amardgosa Valley, un sito militare segreto nei pressi della Base Aerea Nellis, non troppo lontano dall’Area 51. Fino adora oltre 900.000 persone hanno dichiarato di voler partecipare all’evento. Mentre un altro milione si è detto interessato all’evento.

 

Per violare l’area 51 bisogna correre come Naruto

Sono specificati anche i dettagli di questo finto evento organizzato per scherzo (uno scherzo così innocuo da aver allertato l’Aeronautica statunitense). Sulla pagina dell’evento si legge infatti: “Ci incontreremo all’attrazione turistica dell’Area 51 Alien Center e coordineremo la nostra entrata. Se ci muoviamo come Naruto, possiamo muoverci più velocemente dei loro proiettili. Vediamo gli alieni”.

Eh si perché a quanto parte per il successo della “missione” sarebbe necessario correre come Naruto Uzumaki, il protagonista del manga di Masashi Kishimoto, Naruto. Questo permetterebbe, secondo i partecipanti, di correre più veloce dei proiettili dei militari, sfuggendogli. Immaginiamo quindi un milione di persone che corrono con il busto in avanti e le braccia penzoloni all’indietro, magari tutti in tuta arancione e nera, proprio come quella di Naruto. E come in una perfetta tecnica della moltiplicazione, si dirigono tutti quanti verso i cancelli dell’Area 51.

Anche se molti degli utenti sembrano essere consapevoli che si tratti di un falso appuntamento creato per scherzo, c’è anche chi lo prende sul serio e posta sul gruppo dettagliati, quanto fantasiosi, piani di battaglia, sempre coinvolgendo le abilità del giovane ninja di Kishimoto. Ci sono persino piani per liberare gli alieni nascondendosi tra il fumo delle sigarette elettroniche.

 

C’è chi li prende sul serio, ed aumentano le prenotazioni attorno all’Area 51

Ma tra tattiche fantasiose ed improbabili, appuntamenti creati solo con lo scopo di dar vita a meme divertenti, c’è anche chi ha davvero prenotato una stanza in loco per quei giorni. The Little A’Le’Inn a Rachel, in Nevada, situato vicino all’Area 51, ha ottenuto un numero insolitamente alto di prenotazioni per quella data. La proprietaria ha dichiarato che le molte prenotazioni per il 20 Settembre prossimo sono tutte correlate con l’evento su Facebook, che le è stato espressamente nominato dai clienti al momento della prenotazione.

Nel frattempo l’Air Force americana mette in guardia dal pericolo che un’azione del genere potrebbe comportare e avverte che le misure di sicurezza dell’Area 51 e della base di Nellis sono estremamente efficaci e restrittive.