Apple iPhone SE 2 con schermo da 4,2 pollici in arrivo al WWDC?

La casa della mela morsicata, Apple, ha deciso improvvisamente di cambiare politica di vendita all’interno del paese indiano. Fino ad ora, infatti, l’azienda proponeva all’interno dell’India una serie di smartphone “datati” al fine di proporre prezzi bassi. Nelle scorse ore è arrivata la notizia dello stop alle vendite di questi device. Perchè?

Quando parliamo di iPhone “datati” parliamo di quei device che attualmente non vengono venduti nel mercato occidentale. Parliamo quindi di iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone SE e iPhone 6S Plus. Il modello entry level all’interno del paese è ora iPhone 6S. Come mai questa scelta da parte dell’azienda?

 

Apple: riuscirà l’azienda a conquistare una fetta del mercato indiano?

Sembra che l’azienda della mela morsicata non abbia più intenzione di produrre gli iPhone datati all’interno delle sue strutture in India. iPhone 6S è diventato il nuovo modello entry level dell’azienda. Questo viene proposto ad un costo leggermente inferiore ai 400 euro. Una scelta del genere risulta essere alquanto ambigua considerando che fino ad ora il progetto di Apple è stato quello di proporre prodotti economici all’interno del paese. 400 euro risultano essere decisamente molti di più rispetto alla media dei prezzi degli altri device in vendita nel paese.

La scelta di Cupertino molto probabilmente è guidata dalla necessità di fare spazio all’interno delle strutture per la produzione di device più innovativi. Negli scorsi giorni vi abbiamo parlato dell’arrivo in Europa dei primi iPhone 7 Made in India. Molto probabilmente, l’intenzione di Apple è di concentrare tutta la capacità produttiva su prodotti di questo tipo. Restate in attesa per ulteriori aggiornamenti a riguardo.