cavallette-invasione-las-vegas

C’è qualcosa di biblico in quello che sta accadendo attualmente a Las Vegas. Una città simbolo dell’eccesso e delle tentazioni invasa da un numero enorme di cavallette. Ovviamente c’è una spiegazione per questa attacco in massa di insetti e non si tratta del giudizio divino, ma bensì della natura della città. I sensi che in quella città vengono stimolati fin dall’inizio sono gli occhi e le orecchie per via delle numerose insegne luminose e dei suoni assordanti. Bene, le cavallette sono attratte da entrambi questi input sensoriali tanto che hanno, appunto, invaso la città.

 

L’invasione di cavallette

Per farvi capire l’entità di questo stormo, come da titolo, il tutto si può vedere persino dallo spazio. Ad averle rivelate, per dire, è stato il radar meterologico e questa qua sotto sono le immagini dello spostamento dello sciame. Proprio il clima è stato un altro aspetto che ha favorito questo fenomeno. Nel Nevada infatti nel 2019 ha piovuto più del dovuto e quindi il paese si è trasformato in luogo più favorevole per i parenti meno pericolosi delle locuste.

Queste cavallette sono originarie delle regioni desertiche di tutta l’America e una loro esplosione in numero non è di certo una novità tanto che è la seconda volta che invadono Las Vegas in tempi recenti. Per quanto le immagini facciano impressione comunque non c’è niente di cui preoccuparsi o pensare a qualche apocalisse nelle vicinanze. Certo, se in questi giorni eravate a Las Vegas forse la vostra vacanza non sarà finita nei migliori dei modi.