asteroide-spazio-terra-nasa

Lo spazio è pieno di asteroide in movimento quindi non è poi così strano che molte finiscono per passare vicino al nostro pianeta; vicino è un concetto relativo considerando in realtà i chilometri di distanza media di questi oggetti. Proprio settimana prossima una nuova roccia spaziale ci passerà di fianco per un saluto e l’unica cosa che dovrebbe farci paura è la sua dimensione. Asteroid 2006 QQ23 presenta un diametro di ben 570 metri, ma come ci rassicura l’ufficio di coordinamento della difesa planetaria della NASA, non c’è nulla di cui avere paura.

Tale ente ci conferma che il passaggio di questo asteroide avverrà ad oltre 8 milioni di chilometri di distanza. In realtà quest’ultimo non è neanche così grosso come molti oggetti che passano “vicino” alla nostra orbita. Per esempio, il più grande mai registrato finora aveva un diametro di quasi 34 chilometri; quest’ultimo è un caso più unico che raro, ma in ogni caso si conoscono quasi 900 oggetti più grandi di 2006 QQ23 in viaggio nel nostro sistema solare.

 

Non bisogna avere paura di un asteroide, o almeno non di questo

È stato il programma della NASA, il Near Earth Object Observations, ad aver catalogato questi, quasi, 900 asteroidi. Si tengono in considerazione questi perché più diventano piccoli, più l’atmosfera li sfalderà nel momento in cui precipitano. Di casi recenti in cui un meteorite ha raggiunto la parte bassa dell’atmosfera ce ne sono veramente poche. Un esempio è la roccia che nel 2013 è esplora nei cieli della Russia la quale ha finito per ferire oltre 1000 persone; aveva un diametro di 17 metri.