Il CEO di SpaceX, e di tante altre compagnie, è per certi versi molto più conosciuto per le sue uscite pubbliche un po’ sopra le righe piuttosto che per le sue imprese. Una delle ultime uscite di Elon Musk è quella di bombare Marte con delle bombe atomiche. Ovviamente quest’idea si basa su una ipotesi ben precisa che si è tradotta con un paper scientifico pubblicato nel 2017; ne riparliamo ora perché con un nuovo tweet ha ribadito di volerlo fare.

L’idea di Musk è effettivamente quella di bombardare il pianeta rosso con una o più testate nucleare. Lo scopo sarebbe sciogliere le calotte polari così da liberare anidride carbonica nell’aria. La speranza in sé è far creare un effetto serra in miniatura così da far aumentare le temperature e rendere tale mondo leggermente più vivibile per le eventuali colonie umane. Secondo l’uomo, questo processo potrebbe permette la costruzione di una colonia che ospiterà 1 milione di persone in meno di un secolo.

 

Nuke Mars: bombardare Marte

Come sappiamo SpaceX la compagnia privata più impegnata nel tentativo di portare l’uomo ad esplorare lo spazio. Sappiamo tutti anche che Musk brama il pianeta rosso, è un pallino fisso nella mente dell’imprenditore tanto che vorrebbe essere il primo uomo a metterci piede sopra. Bombare con una testa nucleare il pianeta non è altro che un modo per terraformare un ambiente attualmente non ospitabile. L’obiettivo in realtà non è neanche così tanto lontano visto che il primo test della navicella che verrà usata in tale missione è stato un successo.