Da ormai qualche anno le sigarette elettroniche sono diventate un’alternativa alle sigarette normali. Da un lato un individuo finisce per scegliere tale alternativa per una questione di salute mentre dall’altro lato potrebbe essere una motivazione più superficiale come la moda. Detto questo però, un nuovo studio ha collegato 100 casi misteriosi ad una malattia polmonare ben precisa che è causato dallo svapo; lo studio riguarda solo alcuni casi negli Stati Uniti quindi in realtà potrebbero essere ben di più.

Un gran numero degli individui colpiti da questa patologia sono finiti in ospedale tra terapie intensive e ventilatori automatici. Molti casi sono estremamente gravi e le autorità mediche non sono in grado di affermare se i pazienti potranno guarire completamente. I sintomi collegati sono difficoltà respiratoria, respiro corto, dolore toracico, febbre, tosse, vomito e altri ancora e tutte portano ad una grave e pericolosa lesione polmonare.

 

Sigarette elettroniche e lesioni polmonari

Un numero così alto di casi ha allarmato anche il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie il quale si è mosso insieme a dipartimenti sanitari di almeno cinque stati con loro scopo di scoprire la causa di tutto questo.

La dichiarazione di Emily Chapman, direttore medico presso il Children’s Minnesota: “Non abbiamo avuto quel tipo di storia con lo svapo per essere in grado di assicurare a chiunque che questa è una pratica sicura. Questi casi sono estremamente complessi da diagnosticare, poiché i sintomi possono imitare un’infezione comune ma possono portare a gravi complicazioni e al ricovero prolungato. “L’attenzione medica è essenziale. Le condizioni respiratorie possono continuare a diminuire senza un trattamento adeguato.”