Virgin Galactic, società americana del miliardario Richard Branson, sta preparando il primo aeroporto spaziale commerciale del mondo, svelando alcune delle immagini di quella che sarà la struttura. L’aeroporto, situato nello stato del New Mexico, negli Stati Uniti, consentirà voli per il turismo spaziale commerciale.

Il terminal dal design futuristico Gateway to Space sarà composto da due piani, tra cui il centro di controllo, un’area di preparazione del pilota e uno spazio esclusivo per i passeggeri e i loro passeggeri.

Virgin Galactic afferma sul suo sito ufficiale che avrà un hangar che ospiterà tutte le navicelle di proprietà della società americana. “L’installazione di Foster + Partners Gateway to Space è un omaggio al passato, nel rispetto del vecchio paesaggio circostante, mentre abbraccia il futuro con efficienza energetica e sostenibilità“, su legge in una nota dell’azienda.

 

Presto saremo turisti nello spazio 

Con l’introduzione delle sue nuove strutture, Virgin Galactic indica che l’aeroporto “è ora tecnicamente operativo” e più vicino all’avvio del suo servizio commerciale.

La compagnia britannica Richard Branson si offre di portare i civili nello spazio, con una spesa complessiva di circa 250.000 dollari. Virgin Galactic ha attualmente 600 clienti in attesa che il servizio inizi l’operatività. Nella corsa al turismo spaziale ci sono anche l’agenzia spaziale americana (NASA), Blue Origin di Jeff Bezos e Space X di Elon Musk.

E, lo ricordiamo, nella corsa allo spazioporto, anche l’Italia si è candidata e la città di Grottaglie, in provincia di Taranto ne è uscita vittoriosa su altre possibili candidate. 

https://youtu.be/8hR5ONPiVQ0