La notte tra il 16 ed il 17 Agosto, quella della Luna non è stata l’unica grande luce apparsa nel cielo sopra la Sardegna. Un enorme meteorite è esploso in cielo con una potentissima esplosione, tanto da mettere in allarme la NASA.

 

La grande esplosione del meteorite

L’esplosione è avvenuta attorno alle 22:30 con un energia pari a quella di 86 tonnellate di tritolo, ovvero 400 volte più potente dell’esplosione delle campate del ponte Morandi, come ha affermato il Planetario dell’Unione Sarda, che ha calcolato proprio ieri la potenza dell’esplosione del meteorite. Con la sua potenza è stata davvero ben visibile, immediatamente infatti sono iniziate le testimonianze sui vari social network, con foto e video dell’evento. Molte sono state le segnalazioni in tutta la Sardegna alle forze dell’ordine, l’esplosione infatti ha provocato un notevole allarme e molti cittadini preoccupati si sono rivolti alle autorità. 

 

I dati degli enti astronomici rivelano quanto fosse grande e veloce il bolide

In realtà secondo quanto affermano gli astronomi, non si sarebbe trattato di un vero e proprio meteorite, ma di un bolide, ovvero un piccolo corpo celeste luminoso di natura ferrosa, entrato nella nostra atmosfera. Un contatto quello con l’atmosfera terrestre che ha provocato l’immensa esplosione, avvistata non solo in Sardegna, ma anche in Francia, Spagna, Tunisia e Svizzera.

L’esplosione è stata infatti così grande da essere stata rilevata persino da enti internazionali come la NASA, l’IMO (International Meteor Organization) e la CTBTO (Comprehensive Nuclear-Test-Ban Treaty). Il CTBTO ha rilevato il bolide con il suo sistema di indagini ad ultrasuoni, stimando la potenza dell’esplosione a 0,1 chilotoni di TNT. Mentre i calcoli dell’IMO hanno rivelato che il meteorite viaggiava all’impressionante velocità di 14 km/s e possedeva una massa superiore a 4 tonnellate con un diametro di circa un metro e mezzo ed una densità di 3000 kg/mü. 

https://www.youtube.com/watch?v=Q3IX6FHetsQ