nasa-spazio-giove-europa

In cantiere alla NASA ci sono diverse missioni spaziale. Alcune di queste sono soltanto dei progetti scritti che difficilmente vedranno la luce, ma una in particolare sembra invece aver raggiunto uno stadio successivo. Come da titolo si tratta della missione che ha come obiettivo una delle 79 lune di Giove ovvero Europa. Apparentemente chi di dovere ha dato il via libera per procedere alle fasi finali dello sviluppo.

La missione, Europa Clipper, prevede delle particolarità rispetto alle solite missione. Per esempio, è impensabile di limitarsi a far arrivare una sonda orbitale in quanto l’orbita della roccia cosmica è dentro la cintura di radiazione del pianeta e che quindi finirebbe per friggere tutti i circuiti rendendo l’orbiter inutile. È previsto piuttosto una serie di voli ravvicinati che hanno lo scopo di rilevare dati importanti sul campo magnetico della luna.

 

Missione Europa: il nuovo progetto della NASA

Ovviamente non è previsto solo lo studio del campo magnetico, ma i voli avranno l’obiettivo anche di cercare laghi sotterranei e capire quanto la crosta terrestre è spessa. La speranza è di trovare tracce d’acqua, più che altro confermarne la presenza visto che già la sonda Galileo e il telescopio Hubble avevano individuato tale liquido.

Europa Clipper dovrebbe partire nel 2025 anche se la progettazione potrebbe finire in anticipo di due anni. Il lancio andrà a fare coppia con delle altre missioni destinate a questo satellite naturale di Giove ovvero la Jupiter Icy Moons Explorer dell’ESA la quale è prevista per partire nel 2022. La dichiarazione di Thomas Zurbuchen, uno degli amministratore della NASA: “Siamo tutti entusiasti della decisione che sposta la missione Europa Clipper di un passo in avanti verso lo svelamento dei misteri di questo mondo oceanico.”