tè
Il è una bevanda le cui origini si perdono nel tempo, ma pochi sanno che è un ottimo rimedio naturale per combattere l’ipertensione. Ma cos’è l’ipertensione? La pressione alta o ipertensione, è una delle condizioni cliniche più comuni tra la popolazione mondiale. Cattive abitudini alimentari, problemi ormonali e stress, sono alcuni dei principali fattori scatenanti. Se la malattia non viene trattata,  può danneggiare i vasi sanguigni, il cervello, il cuore e i reni.
 
tè
 
Fortunatamente, migliorando l’alimentazione, riducendo l’assunzione di sale, di alcool, fumo e integrando la dieta con  cibi ricchi di potassio e fibra, può fare la differenza. Alcuni tipi di tè sono ulteriori e validi alleati che ci aiutano a ridurre la pressione del sangue in modo naturale.
 
tè

 

Le diverse varietà di tè e i loro benefici effetti

Il tè verde è considerato è un ottima bevanda ricca di polifenoli e flavonoidi, potenti antiossidanti, che aiutano a migliorare il flusso sanguigno riducendo l’infiammazione  e prevenendo l’invecchiamento cellulare. Una o due tazze al giorno sono sembra essere efficace per riportare i livelli pressori alla normalità.

Il tè di ibisco (conosciuto con il nome di Karkadè), dall’inconfondibile colore rosso rubino, ha spiccate proprietà farmacologiche che agiscono anche sulla pressione alta. Ricco di acidi organici, vitamina C e flavonoidi, pare sia un ottimo coadiuvante per perdere peso. Le parti della pianta utilizzate in fitoterapia sono i fiori, ma in alcune preparazioni erboristiche vengono usate anche le foglie e i semi.

Il tè Oolong è a metà strada tra il tè verde e il tè nero, poichè le sue foglie sono leggermente ossidate. Il processo di fermentazione viene fermato appena le foglie iniziano a cambiare colore. Fonte di antiossidanti contiene anche sali minerali come calcio, manganese e selenio. La bevanda è abbastanza comune in Giappone e molti studi sugli adulti giapponesi hanno dimostrato i suoi benefici per combattere l’ipertensione e i problemi cardiaci.