marilyn-monroe

Un famoso fotografo ha scattato alcune foto del cadavere nudo di Marilyn Monroe e le ha nascoste, senza mai rivelarle al pubblico. L’indiscrezione è stata avanzata dal figlio del fotografo Leigh Wiener, Devik Wiener, che afferma come suo padre sia stato in grado di fotografare la leggendaria attrice dopo aver corrotto il personale dell’obitorio con l’alcol per consentirgli di entrare nella camera in cui giaceva il corpo.

Wiener ha raccontato questa storia in un documentario che sarà trasmesso su Fox News. “Quella non fu la prima volta che usava un paio di bottiglie di whisky per entrare in un’area riservata“, ha dichiarato Devik nella serie di documentari “Scandalous: The Death of Marilyn Monroe“. “Ha offerto a entrambi gli uomini un drink“, ha aggiunto.

Secondo Devik, Leigh sarebbe riuscito a scattare addirittura cinque rullini fotografici, tre dei quali sono stati inviati alla rivista Life e mostrati al pubblico. Tra queste immagini c’è una foto in cui appare un cartellino sul piede senza vita di Marilyn. Le restanti fotografie, tuttavia, erano molto più esplicite. “Gli ultimi due rullini, che contenevano immagini oltre il cartellino, sono stati portati nello studio, dove sono stati elaborati, esaminati e messi rapidamente in una cassaforte“, afferma Devik.

Leigh, che morì nel 1993, e portò il segreto delle sue foto di Monroe nella tomba e non rivelò mai dove le avesse nascoste. 

L’attrice è stata trovata morta nel suo letto il 4 agosto 1962 in circostanze ancora avvolte nel mistero. Marilyn Monroe era un’attrice, modella e cantante americana estremamente popolare. Era il simbolo sessuale femminile del ventesimo secolo e finora rimane un’icona culturale. La sua misteriosa morte è stata circondata da speculazioni e rumor, molti dei quali inattendibili.