zanzare-malattie-mortali-allarme

Come sappiamo le Zanzare sono degli eccellenti veicoli per malattie particolarmente infettive e in molti casi addirittura mortali. Ogni estate ci si lamenta di questi piccoli insetti solo per via del fastidio causato dalle loro punture. Non ci si preoccupa di eventuali malattie perché la possibilità di contrarne una sono assai esigue. Il rischio però sta aumentando e questo a causa dei cambiamenti climatici i quali stanno creando zone adatte a specie più pericolose; con l’aumento delle temperature e con l’alta umidità del nostro paese ecco che porzioni di territorio diventano una casa ideale.

Questo pericolo, ovviamente, non interessa soltanto l‘Italia o l’Europa in generale e quello che sta accadendo negli Stati Uniti ne è un esempio lampante. Nel corso di quest’estate almeno una dozzina di persone hanno contratto una malattia rara, per lo meno in quella parte del mondo, ovvero l’encefalite equina orientale; i decessi sono stati già due, tra quelli confermati per lo meno. La malattia, nota anche come EEE, è incurabile e può essere trattata solo nel momento in cui non viene intaccato il cervello.

 

Zanzare e l’EEE

C’è da specificare che il rischio di contrarre tale malattia era già presente negli USA in quanto le zanzare che ne sono veicoli vivono nelle paludi degli stati nord-orientali. Di solito all’anno i casi di individui che manifestano i segni sono tra i 5 e i 9 e quest’anno siamo già ad un numero più altro, e si sta parlando solo del periodo estivo.

Il punto è che il clima che cambia sta ampliando le zone abitative di queste zanzare tanto che molte comunità degli stati interessanti sono state considerate ad alto rischio tanto che è stato imposto un coprifuoco in alcuni casi che va dal tramonto all’alba ovvero momento in cui questi insetti sono più attivi. Questa non è la prima malattia mortale che sta quest’estate ha spaventato gli Stati Uniti.