5g

Diciamocelo chiaramente: il 5G è arrivato con una ondata di aria gelida, condito da non poche critiche. Ma perché tutto questo polverone su di una tecnologia creata per semplificarci la vita?

Per quelli che non sapessero di cosa si tratta, diciamo che il 5G, in poche parole, è un “upgrade” alla tecnologia 4G, ovvero la connessione tramite la quale operano i telefoni cellulari. Vale la pena dire che, al momento, non tutti gli operatori telefonici e modelli di telefono la supportano, classificandola come una tecnologia ancora per pochi.

Questa tecnologia potrebbe essere utile a diversi settori e aziende che operano nel web. Tra coloro che ne beneficeranno, ci sono alcuni operatori di casinò online, come www.starcasino.it, i quali potranno offrire i loro giochi in maniera ancora più comoda e veloce.

La differenza principale tra le due connessioni è infatti la sua velocità. Secondo le statistiche – infatti – il 5G è quasi cinque volte più veloce del suo predecessore. Un dato notevole se pensiamo alla difficoltà di alcune persone ad accedere a contenuti multimediali molto grossi, come serie TV o pellicole quando si trovano fuori casa.

 

Rischi legali alla salute con il 5G

Abbiamo detto che, sui giornali, ci sono stati numerosi dibattiti sulla sicurezza del 5G per la salute delle persone. Poiché 5G utilizza la tecnologia a onde millimetriche, sono state sollevate alcune questioni a riguardo, insieme a domande su radiazioni a radiofrequenza a questa tecnologia associate e che potrebbero comportare rischi per la salute delle persone.

Tuttavia, secondo la U.S. Food and Drug Association (FDA), che è anche responsabile della protezione della salute pubblica da dispositivi che emettono radiazioni elettromagnetiche, il segnale a onde 5G utilizza una gamma di frequenza ben al di fuori di qualsiasi frequenza dannosa per la salute umana.

Questo però non è bastato a placare le voci contro a queste tecnologia, la quale vanta un ricco numero di persone contro a questa.

 

I dati sono al sicuro con 5G?

Come per qualsiasi nuova tecnologia, sono state sollevate preoccupazioni riguardo agli aspetti di sicurezza della nascente tecnologia 5G, e se sarà un pericolo per la nostra privacy quotidiana o se offrirà ad aziende o individui senza scrupoli un facile accesso ai nostri dati.

Alcune fonti autorevoli hanno dichiarato che, nonostante le promesse che il 5G sarà ancora più sicuro del 4G, questa è una piattaforma relativamente non testata, con vulnerabilità note, soprattutto quando si tratta della capacità di scoprire e tracciare i telefoni connessi alla rete.

È quindi importante che, prima di stipulare un contratto 5G con qualsiasi fornitore di servizi, si domandi come l’azienda sta affrontando i rischi per la sicurezza associati all’enorme capacità di comunicazione 5G.

Vale anche la pena dire che siamo esposti ai rischi di internet ogni giorno ed usare una tecnologia differente non cambia le carte in tavola. Bisogna usare gli strumenti a disposizione in piena sicurezza, facendo attenzione ai siti a cui si accede e le applicazioni che si scarica quando connessi in rete. Questo è un accorgimento che dovrebbe sempre essere preso in considerazione, con o senza una connessione 5G.