medusa

Una delle meduse più rare e meno studiate è stata ripresa in un video recentemente da alcuni ricercatori. Un avvistamento che aveva irritato non poco gli esperti di acque profonde, a bordo della nave da ricognizione Nautilus. Infatti, il robot da ricognizione subacquea, mostrava una creatura inerte e senza arti che si librava come una lanterna spettrale sul fondo del Oceano Pacifico.

medusa

La squadra, non riusciva a capire cosa stesse guardando, mentre la chiazza a forma di campana si trasformava improvvisamente, volando come una banderuola lunga e traslucida, con una chiazza rossa attaccata alle sue interiore. La strana medusa si chiama Deepstaria (dal nome della nave da ricerca che ha scoperto per la prima volta il genere negli anni ’60), ed è stata avvistata solo una dozzina di volte nell’ultimo mezzo secolo.

I ricercatori non sanno molto della medusa Deepstaria, ma sanno che ha l’abitudine di espandere il suo corpo per inghiottire qualsiasi preda abbastanza fiduciosa da nuotare nelle vicinanze. Questo potrebbe spiegare la misteriosa macchia rossa all’interno della pancia della medusa.

medusa

 

Il duo simbiotico ancora da interpretare

Quando i ricercatori hanno ingrandito le immagini della medusa mutaforma, hanno visto che la chiazza rossa era un piccolo isopode ancora vivo, un tipo di crostaceo che alimenta il fondo dell’oceano, che potrebbe aver volutamente nuotato nel corpo aperto della medusa per proteggersi da predatori più feroci. Tali “isopodi residenti”, come li chiamavano i ricercatori, sono stati osservati aggrapparsi anche ad altri campioni di Deepstaria, sebbene non sia chiaro se condividano una relazione simbiotica.

Poco si conosce delle meduse Deepstaria e dei loro isopodi, poiché sono stati studiati pochissimi esemplari. Il team Nautilus ha trovato questo “duo” in acque profonde circa 750 metri nel Pacifico centrale, a circa metà strada tra gli Stati Uniti continentali e l’Australia. Forse troveranno più Deepstaria, o qualcosa di ancora più strano, mentre le loro avventure attraverso l’oscurità profonda continuano fino a ottobre.