Google

Il gigante di Internet afferma di aver dimostrato la superiorità di un computer quantistico rispetto alle macchine convenzionali, ormai diffusissime in tutto il mondo. Un articolo scritto proprio da uno ricercatore di Google è apparso sul sito web della NASA questa settimana prima di essere rimosso. I computer quantistici sono macchine ritenute in grado di risolvere calcoli troppo complessi per i computer standard, che non contemplano applicazioni relative alla fisica quantistica.

 

Il documento con la ricerca di Google è però sparito dal sito della NASA

Ma Google non è l’unico colosso tecnologico che sta sviluppando computer quantistici: IBM, Microsoft, Intel e altre aziende stanno tutte lavorando per costruire le proprie versioni di un computer quantistico. Secondo la pubblicazione, Google afferma che il suo processore quantico, noto con il nome in codice Sicomoro, può eseguire un calcolo del genere in tre minuti e 20 secondi. Il computer più avanzato di oggi, noto come Summit, impiegherebbe circa 10.000 anni!

Google

Google non ha però rilasciato altri commenti in merito. I computer quantistici funzionerebbero milioni di volte più velocemente rispetto ai supercomputer più avanzati che oggi abbiamo a disposizione. La tecnologia si basa su bit quantici o “qubit“, che possono essere “sovrapposti” l’uno all’altro, aumentando esponenzialmente la quantità di informazioni che possono essere elaborate. Gli esperti hanno affermato che la promettente tecnologia, ancora agli albori, potrebbe avere un impatto importante su sanità, comunicazioni, servizi finanziari, trasporti, intelligenza artificiale, previsioni meteorologiche e molte altre aree.

 

Si tratta di una tecnologia ancora poco approfondita, ma alcuni governi stanno già investendo importanti risorse nella ricerca

Questa tecnologia comporta poi importanti conseguenze per la sicurezza nazionale, poiché i computer quantistici sarebbero potenzialmente in grado di violare i tradizionali programmi di sicurezza di Internet. Lo sviluppo di computer quantistici si è inoltre rivelato estremamente impegnativo perché queste macchine sfruttano la “superconduttività“, che può essere raggiunta solo a temperature vicine allo zero assoluto. Qualsiasi instabilità nei qubit, ad esempio dovuta dalle vibrazioni, può portare ad un “rumore” che può causare errori di calcolo, incidendo negativamente sulla capacità del computer.

Google

All’inizio di questo mese, IBM ha annunciato di avere intenzione di unire le forze con un istituto di ricerca tedesco in modo da esplorare fino in fondo il potenziale dell’informatica quantistica, supportato peraltro da un piano del governo con un investimento di 717 milioni di dollari. L’anno scorso, la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato la discpilina di legge sulla scienza dell’informatica quantistica per “creare una strategia nazionale unificata“, che garantirebbe circa 2 miliardi di dollari in finanziamenti entro il 2023.