aereo

Un rapporto ha rivelato che la Pakistan International Airlines (PIA) ha effettuato oltre 80 voli senza passeggeri a bordo. Queste operazioni si sono svolte nell’arco di due anni, dal 2016 al 2017, e le perdite finanziarie sono stimate a circa un milione di euro, secondo il documento di audit interno a cui i media locali Geo News hanno avuto accesso.

 

Il mistero dei voli senza passeggeri

Le anomalie sono state rilevate su 46 voli regolari da Islamabad, in Pakistan, e 36 voli di pellegrinaggio musulmano verso la città santa della Mecca, in Arabia Saudita. Non c’erano passeggeri su nessuna di queste rotte. Il rapporto indica, inoltre, che non è stata avviata alcuna indagine interna su questi voli, nonostante il fatto che la direzione dell’azienda sia a conoscenza del problema.

Per ora, non ci sono dettagli sui motivi che hanno motivato la compagnia aerea a operare voli vuoti o perché i responsabili hanno ignorato il problema. Finora, il PIA non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali. La notizia arriva settimane dopo che la società ha licenziato quasi 1.000 dipendenti e ha preso altre misure per ridurre i suoi costi operativi. Secondo una dichiarazione dell’Associazione dei piloti di aerei del Pakistan, la direzione della compagnia ha trattato politiche e programmi di lavoro ingiusti per i dipendenti.

L’economia pakistana sta cadendo e il Paese è minacciato da una lista nera della Financial Action Task Force (FATF) dell’organizzazione di controllo del riciclaggio di denaro con sede a Parigi. Affrontando un’economia carica di debito, il Pakistan ha ottenuto salvataggi (incluso il FMI) per rimanere a galla. È stato avvisato dal GAFI con ripercussioni se non riesce a fermare il finanziamento del terrorismo.

Fondata nel 1946 come Orient Airways, la Pakistan International Airlines è la più grande compagnia aerea del Pakistan.