STR / AFP / Getty Images

Entro il 2022 la Cina potrebbe superare persino gli Stati Uniti come mercato per i viaggi aerei, diventando la prima al mondo per traffico di passeggeri e merci. Ed è in previsione di queste stime che la Cina ha iniziato il progetto milionario del Beijing Daxing International Airport. Il mega-aeroporto che sorgerà a sud della capitale cinese, Pechino, già il secondo scalo più trafficato al mondo.

L’aeroporto attuale della capitale, PEK, ha infatti già quasi raggiunto la sua piena capacità, rendendo difficile la vita a passeggeri e compagnie aeree. Molti orari non sono disponibili per Pechino e i voli inoltre subiscono notevoli ritardi, una fonte questa di molte lamentele da parte dei passeggeri.

 

Beijing Daxing International Airport: un mega-aeroporto da 11,5 milioni di dollari

Era quindi necessario il progetto del Beijing Daxing International Airport, che sarà il secondo Hub aeroportuale della città e che sarà inaugurato in occasione del 70° anniversario della Repubblica Popolare Cinese. La prima compagnia del nuovo aeroporto, la cui sigla è PKX, sarà la China Southern che per l’occasione ha previsto l’inserimento nella sua flotta di un Airbus A380, il più grande aereo passeggeri del mondo.

La costruzione del Beijing Daxing International Airport è costata circa 11,5 miliardi di dollari ed il progetto è opera dell’architetto Zaha Hadid. Sarà provvisto di ben 4 piste ed un enorme terminal che, per la sua particolare forma, è stato soprannominato “stella marina” dai media cinesi. Il gigantesco terminal aeroportuale è infatti concepito per ridurre il cammino dei passeggeri nel raggiungere il gate.

Con i suoi cinque bracci che si dipartono dalla sala principale posta al centro, promette ai suoi passeggeri distanze non superiori ai 600 m tra i controlli di sicurezza ed i gate più lontani. Inoltre sarà provvisto di assistenti robotici al servizio dei passeggeri, sempre pronti a fornire informazioni sui voli e sull’aeroporto.

 

Uno scalo all’avanguardia per un traffico eccezionale

La costruzione dell’aeroporto ha avuto inizio nel 2014 e ci sono voluti 5 anni e 40.000 operai per portarlo a termine. Ed ecco che ora è finalmente pronto all’inaugurazione il mega-aeroporto con le sue tecnologie e le sue 8000 finestre che rendono la luce naturale un elemento integrante nel design del terminal.

GREG BAKER / AFP / Getty Image

L’obiettivo del nuovo scalo è quello di ospitare, dalla sua inaugurazione, almeno 72 milioni di passeggeri e 2 milioni di tonnellate di merci entro il 2025. Per il futuro si prevede poi un ampliamento che porterà l’aeroporto ad avere ben 7 piste e a poter movimentare un traffico da 100 milioni di passeggeri e 4 milioni di tonnellate di merci.

 

Il Beijing Daxing International Airport sarà un moderno hub di trasporto

L’unica preoccupazione di quelli che saranno i futuri passeggeri, è la distanza del nuovo aeroporto dal centro della capitale cinese. L’aeroporto si trova infatti a 50 km da una delle più trafficate e congestionate città del mondo. La preoccupazione è quindi su quali potrebbero essere le tempistiche per raggiungere la città dall’aeroporto, soprattutto per uomini d’affari e lavoratori.

I funzionari dell’aeroporto assicurano però che il futuristico aeroporto sarà una moderna hub di trasporto, con treni ad alta velocità che saranno in grado di collegare la città all’aeroporto in soli 20 minuti. I treni ed i servizi interurbani partiranno dalla nuove stazione che si trova proprio sotto il terminal.

Ci sono quindi grandi aspettative e grandi potenzialità per il Beijing Daxing International Airport, il mega-areoporto che consentirà il collegamento con 112 destinazioni mondiali e che promette di risolvere alcuni dei problemi dell’attuale scalo aeroportuale della capitale, ormai troppo piccolo per il crescente traffico versa la Cina.