Per questo ottobre anche la Luna si prepara per il mese delle streghe. Ormai la ricorrenza di Halloween, da sempre popolare negli Stati Uniti, è entrata a far parte anche della nostra cultura. Ed ecco che mentre le vetrine dei negozi e gli arredamenti dei locali assumono le tinte tetre del viola, del nero e dell’arancione tipiche della festa, anche la Luna del Cacciatore, questo mese si adatta e stasera sarà più arancione e più grande del solito.

 

Una grande Luna arancione, pronta per Halloween

L’evento si verificherà proprio stasera e sarà dovuto al fatto che la Luna sorgerà all’orizzonte proprio al tramonto. Quando la Luna piena sorge così bassa sembra apparire più grande, inoltre il Sole che tramonta le conferirà un particolare colore arancione. La luna piena di Ottobre sembra quindi essere più grande perché sorge nelle vicinanze del tramonto, a causa dell’intervallo più breve delle albe lunari intorno all’equinozio d’autunno. Generalmente la luna sorge circa 50 minuti più tardi ogni sera. Ma quando si avvicina all’equinozio d’autunno, la luna piena sorge solo circa 30/35 minuti più tardi. Il motivo è che l’eclittica lunare crea un angolo più stretto quando siamo vicini all’equinozio d’autunno.

A un paio di settimane da Halloween, nel mese delle streghe, della magia e dell’esoterismo, anche la Luna quindi si trasforma in una grossa zucca, decorando anche il cielo per Halloween.

 

La Luna del Cacciatore, antiche tradizioni legate alla terra e alle stagioni

Ma nelle tradizioni più antiche, sempre di oltre oceano, i nativi americani davano tutto un altro significato al mese di ottobre ed alla sua Luna piena. Questo mese infatti prendeva per gli Algonchini, tribù nativa del Nord America, il nome di Luna del Cacciatore.

Per molte tribù di nativi americani infatti, la luna piena ha in ogni mese un significato particolare e scandisce tutte le fasi dell’anno.

La Luna del Cacciatore, ovvero la luna piena del mese di ottobre, arriva subito dopo la luna del raccolto ed il suo nome trae origine dall’usanza algonchina della caccia, nel mese di ottobre, ai cervi ingrassati dal periodo estivo e alle volpi che non possono più nascondersi nei campi ora nudi. La Luna piena di Ottobre sembra essere particolarmente luminosa e durevole, dando così ai cacciatori la possibilità di individuare le prede di notte. In questo periodo infatti, dopo il raccolto, era necessario continuare le scorte per i mesi invernali. La caccia forniva non solo carne in abbondanza, ma anche pelle e ossa per la fabbricazione di tessuti e utensili necessari alla vita quotidiana.

 

Altri nomi per questo plenilunio

La Luna del Raccolto e la Luna del Cacciatore si susseguono, ma potrebbero non cadere sempre nello stesso mese ogni anno. Il plenilunio di ottobre infatti, se più vicino all’equinozio d’autunno, prende il nome di Luna del Raccolto. Quest’ultima quindi può cadere a settembre od ottobre e la Luna del Cacciatore ad ottobre o novembre.

Secondo l’Almanacco dell’Agricoltore, il primo utilizzo della definizione di Luna del Cacciatore risale al 1710 all’interno dell’Oxford English Dictionary.

Ma quello di Luna del Cacciatore non è l’unico nome con cui è conosciuto il plenilunio di ottobre. In altre tribù era conosciuta come Luna del Viaggio forse per la migrazione degli uccelli e di altri animali prima dell’inverno; ma la si chiama anche Luna Sanguigna, Luna dell’Erba Morente o Luna del Sangue in relazione alle foglie che cambiano colore e alle piante che iniziano a morire con l’inizio dell’autunno.

Quella che sorgerà stasera al tramonto e che vedrà raggiungere interamente il plenilunio alle 23:07 di stasera, è davvero una luna speciale quindi, non per particolari ragioni astronomiche, ma per i suoi significati popolari e un po’ se vogliamo poetici.