Podostroma cornu-damae

Il fungo “corna di cervo”, uno dei più velenosi del mondo, è stato scoperto nell’estremo nord dell’Australia, a migliaia di miglia dalle sue montagne giapponesi e coreane. L’esempio di “Podostroma cornu-damae” è stato trovato da un fotografo in un sobborgo di Cairns, nel Queensland, prima di essere identificato da esperti: lo ha dichiarato nei giorni scorsi un team della James Cook University (JCU).

In passato, sono stati segnalati diversi casi di decessi in Corea e in Giappone, in situazioni in cui le persone usavano questa specie di “corna di cervo” rosso vivo, confondendole con altri funghi usati nella medicina tradizionale e ingerite come infusione.

 

Un fungo letale!

Matt Barrett, un micologo della JCU, ha sottolineato l’importanza della scoperta del fungo in Australia per capire come la sua capacità di progressione si sia notevolmente ampliata.

Le “corna di cervo” sono gli unici funghi conosciuti le cui tossine possono essere assorbite dalla pelle e il loro consumo può causare vomito, diarrea, febbre e vari sintomi che, senza trattamento, possono provocare insufficienza d’organo o danni al cervello e morte. 

Il fatto che nel nostro giardino troviamo funghi unici e importanti dal punto di vista medico, come le brillanti ‘corna di cervo’“, dimostra che abbiamo ancora molto da imparare sui funghi nell’Australia settentrionale”, ha affermato Matt Barrett.