formiche-cannibali-base-nucleare

L’Europa dell’est è disseminata di vecchie basi costruite durante la guerra fredda, basi appartenenti all’Unione Sovietica. Alcune di queste erano basi nucleari ovvero siti destinati allo stoccaggio di munizioni nucleari. Con la fine di quel periodo, molti impianti vennero abbandonati e lasciati alla natura. Qualche anno fa, un gruppo di ricercatori ha voluto esaminare uno di questi luoghi situato nei boschi della Polonia occidentale.

L’oggetto d’interesse era il bunker sotterraneo il quale era diventato la casa per molti pipistrelli. Nel tentativo di studiare il comportamento di quest’ultimo, incontro ben altro. Sul pavimento di uno dei corridoi troviamo un cumulo di terra particolare: era la tana di una colonia atipica di formiche del legno; il nome scientifico è Formica polyctena. Era una colonia disfunzionale per diverse ragioni e la più sorprendente era il fatto che erano cannibali.

 

Formiche in una base nucleare russa

La colonia di formiche non aveva una regina. Già questo punto era particolare di per sé. Mancando questa figura chiave, di per sé anche gli altri ranghi sociali di questi insetti venivano a mancare. Nonostante questo, comunque, sono riusciti a creare un nido grazie alla terra che cadeva da un buco di areazione che si trovava sul soffitto e che dava sull’esterno.

Altro aspetto strano era la riproduzione di quest’ultime. Per ovvie ragioni non si stavano riproducendo, ma ad ogni passaggio dei ricercatori, le formiche aumentavano di numero così come le carcasse al lato del nido. La popolazione aumentava sempre per via del bocchettone di areazione. Gli esemplari continuavano a cadere dall’altro riuscendo sia a mantenere viva la colonia sia fornendo cibo. Le formiche si mangiavano a vicenda per sopravvivere.

Alla fine dello studio, che a detta degli entomologi è stato molto interessante, i ricercatori hanno lasciato una lunga trave che dal pavimento arrivava al bocchettone. In poco tempo tutta la colonia era sparita, uscita allo scoperto. Si può concludere quindi che delle formiche cannibali abitatati di una base nucleare sovietica siano scappate.