stonehenge-blick-mead

Nonostante sia uno dei siti archeologici più iconici del Regno Unito, Stonehenge rimane enigmatico poiché si sa poco sulla sua origine. Tuttavia, la scoperta di un insediamento ancestrale a 1,5 chilometri dal monumento preistorico potrebbe finalmente fornire alcune risposte.

Conosciuto come Blick Mead, il sito archeologico era un tempo considerato un villaggio romano relativamente insignificante, ma recenti scavi hanno dimostrato che potrebbe essere effettivamente un insediamento neolitico. I ricercatori ritengono che potrebbe essere la prima città della Gran Bretagna e probabilmente i suoi abitanti costruirono Stonehenge.

 

Una nuova Stonhenge

David Jacques, che ha guidato il progetto di scavo, ha dichiarato che “in Blick Mead abbiamo trovato molte cose. Nel 2006, solo 30 scoperte erano state recuperate da quel periodo e ora ne abbiamo oltre 70.000“.

Si ritiene che questi oggetti, molti dei quali sono strumenti di pietra, variano notevolmente in base all’età, con il più antico risalente a 10.000 anni fa. Ciò suggerisce che Blick Mead è stato abitato per un periodo molto lungo e, quindi, era un insediamento permanente piuttosto che un campo transitorio.

Questa scoperta potrebbe rimodellare la nostra comprensione di come vivevano le persone durante l’età della pietra. “Stiamo parlando di un’area molto piccola in cui la gente è venuta più volte e penso che probabilmente fosse una sorta di insediamento permanente, quindi tutte le nostre idee su come i cacciatori-raccoglitori si sono spostati in comunità sparse devono essere riviste“, ha spiegato Jacques.

Mentre il sito è ora vicino a una piccola sorgente, diversi millenni fa avrebbe avuto un fiume, rendendolo un ottimo sito di insediamento. Si pensa che le pianure circostanti siano abitate da enormi vecchi bovini, offrendo molte opportunità di caccia.

La scoperta di teschi e ossa a Stonehenge dà ancora più peso alla teoria secondo cui i residenti di Blick Mead potrebbero aver costruito il famoso monumento. Il bestiame era considerato sacro pur essendo una fonte di cibo.

A Blick Mead, gli archeologi hanno scoperto una piattaforma fatta di pietra focaia, che Jacques ritiene sarebbe stata usata per cerimonie religiose. Le teorie sullo scopo di Stonehenge sono varie. Alcuni credono che fosse un tempio druido, altri era un luogo di incoronazione per i reali nordici. Altri lo considerano un antico atlante astrologico utilizzato per calcolare il movimento di oggetti celesti.

Le ultime scoperte di Blick Mead saranno presenti in un nuovo documentario del National Geographic chiamato Lost Cities.