motorola

Motorola ha da poco annunciato il modello rivisitato del suo celebre Razr, circa 15 anni dopo che il rivoluzionario dispositivo debuttò sul mercato, ottenendo il plauso di critica e utenti per le sue linee moderne e il sofisticato design a conchiglia. Il nuovo dispositivo ricalcherà alcune delle caratteristiche che resero celebre il Razr e presenterà uno schermo da 6,2 pollici ripiegabile quando viene chiuso e un altro schermo più piccolo per visualizzare le notifiche posto sul suo guscio esterno.

motorola

Il dispositivo sarà venduto per la stellare cifra di 1.500 euro e sarà lanciato prima negli Stati Uniti il ​​26 dicembre, solo più tardi sul mercato globale. Gli analisti di mercato hanno reso nota la loro sorpresa di fronte alla notizia dell’annuncio di questo cellulare, che non si aspettavano avrebbe impattato in questo modo sulla sfera mediatica. “La domanda che tutti si porranno è se questo dispositivo pieghevole invertirà la parabola discendente di Motorola, dal momento che la casa non sta attraversando un periodo fortunato“, ha dichiarato Francisco Jeronimo, analista. “Onestamente, non credo che ci riuscirà“, aggiunge.

 

Motorola proverà ad invertire il disastroso trend degli ultimi anni con il suo nuovo Razr

Ma il nuovo Razr è comunque considerato una mossa significativa di Motorola, che ora è entrata a far parte del gigante cinese Lenovo, essendo stata acquisita nel 2014, quando era invece proprietà di Google. “Nel momento storico attuale, in cui spopolano enormi smartphone touchscreen, il nuovo Motorola Razr ha il potenziale per una ventata d’aria fresca sul mercato“, si legge tra le opinioni dei beninformati. “Non ho dubbi sul fatto che Lenovo farà fatica a tenere il passo con il mercato attuale al momento del lancio di Razr“, dichiara Ben Wood, del portale CCS Insight.

motorola

Motorola descrive il suo nuovo Razr come una grande sfida ingegneristica, mostrando un meccanismo di piegatura che porta il cellulare a chiudersia filo” con l’altro lato. Il Galaxy Fold di Samsung, al contrario, mostra invece uno spazio considerevole tra ogni schermo quando è chiuso. “Con il nuovo Razr abbiamo dovuto ripensare a come progettare un telefono“, ha affermato Glenn Schultz, responsabile dello sviluppo dei prodotti dell’azienda. “La nostra cerniera ci ha permesso di introdurre sul mercato un dispositivo che si piega completamente a metà. Molti non credevano che potessimo farlo, ma è divertente lavorare su qualcosa che tutti pensano sia impossibile“.

 

Design a conchiglia e display pieghevole basteranno a rilanciare la casa?

L’azienda ha affermato che il nuovo Razr sarà resistente all’acqua e ha rassicurato gli utenti più esigenti, garantendo una sostituzione gratuita dello schermo del telefono entro le 24 ore successive all’acquisto. Il nuovo Razr sarà il primo telefono a conchiglia ad utilizzare uno schermo pieghevole. Da chiuso, il dispositivo ha uno spessore di soli 14 millimetri, proprio come il Razr originale. Lo schermo esterno, a cui l’azienda fa riferimento come “visualizzazione Quick View“, può essere utilizzato per visualizzare le notifiche, rispondere ai messaggi, rispondere alle chiamate ed effettuare pagamenti contact-less.

motorola

Il Motorola Razr V3 è stato un dispositivo incredibile, un vero status symbol, con il suo design moderno e il suo stile “aggressivo”; se il nuovo Razr riuscirà ad ottenere anche la metà del successo del V3, potrebbe già essere un grande traguardo per Motorola. Il telefono riscosse talmente tanto successo che fu in seguito lanciato in una serie di altri colori e nella memorabile versione Dolce&Gabbana, che all’epoca era venduto alla considerevole cifra di circa 400 euro.