L’alimentazione è un aspetto importantissimo per mantenere un corretto assetto psicofisico. Pertanto, bisogna seguire regimi alimentari salutari ed equilibrati, col giusto apporto di macro e micronutrienti. Ovviamente, ci sono alimenti più salutari rispetto ad altri, meno salutari e più ricchi di calorie, come per esempio i panini del Mc Donald’s o i classici hot dog.

Quest’ultimo alimento è uno dei più amati e diffuso in tutto al mondo. La gente lo compra nei pub, per strada, durante una partita del proprio sport preferito ecc, tutto merito della semplicità con cui è fatto, ovvero panino allungato con dentro wurstel e qualche condimento, e per l’ottimo apporto di sazietà che porta.

 

Quante calorie ha l’hot dog?

Gli hot dog, noti anche come wurstel o franks, sono un tipo di salsiccia che ebbe origine a Francoforte, in Germania, nel corso del 13° secolo. In seguito furono resi popolari come cibo di strada a New York City nel 1800. Oggi, gli hot dog sono spesso considerati tipicamente americani nonostante la loro eredità tedesca. In origine, gli hot dog erano realizzati interamente con carne di maiale, ma la maggior parte delle versioni moderne contiene una combinazione di carne di maiale e manzo. Per abbassare il prezzo, è possibile includere anche pollo e tacchino. Come condimenti è possibile generalmente trovare senape, ketchup, sottaceti e crauti.

L’apporto calorico di un hot dog è abbastanza notevole, ovvero intorno alle 150 calorie, anche se il numero esatto varia considerevolmente a seconda delle dimensioni della salsiccia, del marchio e dell’aggiunta di altri ingredienti. Versioni caloriche più elevate, come quelli extra-lunghi o jumbo, o quelle che contengono aggiunte ad alto contenuto calorico come formaggio o pancetta, possono fornire fino a 300 calorie ciascuna. D’altra parte, alcune varietà a basso contenuto di grassi o senza grassi possono contenere fino a 100 calorie.