doline-cina

Un team internazionale di scienziati, composto da esperti provenienti da Cina, Regno Unito e Francia, ha annunciato la scoperta di un gruppo di 19 doline interconnesse attraverso un fiume sotterraneo, nella regione del Guangxi della Cina meridionale.

Le doline sono cavità o depressioni circolari che, di solito, esistono nel terreno calcareo carsico. La scoperta è stata riportata questa settimana dal quotidiano locale Xinhua.

 

Una scoperta senza precedenti

Secondo Zhang Yuanhai, uno degli scienziati coinvolti, le depressioni ora scoperte costituiscono il gruppo più grande del suo genere mai scoperto a sud del Tropico del Cancro. Le doline hanno caratteristiche geologiche speciali, formate da ripetute frane nelle regioni carsiche, che sono composte da rocce solubili, come calcare o gesso.

La maggior parte delle cavità supera 1 milione di metri cubi. La vegetazione dell’area è praticamente intatta, con quasi nessuna traccia di attività umana.

La scoperta di questo enorme complesso è importante per la scienza in quanto può aiutare a comprendere meglio la teoria dell’evoluzione delle doline, come spiegato da Jiang Zhongcheng, leader del Karst Geology Institute of China Geological Service. “Alcune cavità si formano su un altopiano a 1.000 metri sul livello del mare, mentre altre si sviluppano lungo una catena che ricalcano il tragitto dei fiumi sotterranei. La loro origine sarà importante per la teoria dell’evoluzione delle doline”, ha affermato l’esperto.