Sony RX100M4

La Sony RX100M4 è una delle fotocamere digitali compatte più performanti dell’intero mercato della fotografia attuale, in vendita da ormai qualche anno (con prezzo originario di oltre 900 euro), ancora oggi riesce a ritagliarsi un piccolo spazio nel cuore e nelle vetrine dei principali negozi di elettronica.

Il primo punto di forza riguarda le dimensioni veramente ridottissime, parliamo a tutti gli effetti di 10,16 cm di larghezza, per 5,81 cm di altezza ed uno spessore di soli 4cm, con peso complessivo di 298 grammi. La compattezza la si denota anche nella presenza del flash led integrato direttamente nel corpo macchina, nonché di un mirino retrattile sulla parte alta del dispositivo. Esteticamente è a tutti gli effetti una fotocamera digitale Sony, sulla parte destra troviamo i tasti di accensione/spegnimento con il pulsante di scatto, affiancati dallo zoom e dalla ghiera per il controllo delle modalità.

 

Sony RX100M4: caratteristiche tecniche

La Sony RX100M4 integra il primo sensore da 20,1 megapixel CMOS al mondo a strati da 1 pollice con chip DRAM; una simile configurazione permette di raggiungere uno supermoviola da 40x (o slow motion), di migliorare la velocità di lettura (addirittura 5 volte superiore al normale), riducendo la distorsione delle immagini e dell’effetto Rolling Shutter.

Ogni scatto è processato dal Bionz X, per dettagli superbi e rimozione completa dei disturbi; l’otturatore è veramente rapidissimo e super silenzioso, raggiunge una velocità massima di 1/32’000 secondi, eliminando il Rolling Shutter, ma riuscendo anche a scattare con grandissima luminosità (fino a EV19) ed ottenendo una sfocatura perfetta. Se interessati agli scatti continui, segnaliamo che la Sony RX100M4 raggiunge una velocità di 16fps nella modalità “con priorità velocità”, in caso contrario si ferma a 5fps.

video possono essere registrati fino in 4K Ultra HD con tempo massimo di 5 minuti a clip, la qualità è discreta, non è una mirrorlessnon presenta l’ingresso per il microfono (quindi dovrete sempre affidarvi a quello integrato nel corpo macchina). Chiaramente può essere una macchina da vlog per il peso ridottissimo e la presenza di un display, da 3 pollici LCD TFT (1’228’800 pixel di 7,5 cm di diagonale, non touchscreen), posteriore ribaltabile fino a 180° verso l’alto e 45° verso il basso. Gli amanti dello slow motion, oltre a scatti a 20MP con risoluzione 5472 x 3648 pixel, potranno anche effettuare riprese con HFR (high frame rate) fino a 960 fps.

Nella parte superiore troviamo un flash led integrato a scomparsa, non si attiverà in automatico (anche se impostato dal menù), ma andrà estratto e reinserito nell’alloggiamento manualmente tutte le volte. Il punto di forza della camera è sicuramente il mirino XGA OLED retrattile, sulla parte sinistra si trova una piccola levetta da “tirare” per estrarre un mirino OLED digitale da 0,39 pollici con ingrandimento 0,59x trattato con rivestimento Zeiss T; davvero una piccola chicca che permette di utilizzare la Sony RX100M4 come una reflex ed allo stesso tempo mantenere dimensioni decisamente compatte.

Concludono le specifiche tecniche la connettività WiFi, NFC, USB 2.0 e HDMI Micro.

Sony RX100: batteria, prova sul campo e obiettivo

L’obiettivo non è intercambiabile, viene integrata un’ottica Zeiss Vario-Sonnar T* da 24-70 millimetri con apertura 1.8 – 2.8F. La gestione dello zoom è completamente digitale (tramite la levetta a fianco del pulsante di scatto), eventualmente potete anche ruotare la ghiera principale, per gestire manualmente una a scelta tra velocità otturatore, apertura e naturalmente lo zoom.

La batteria è abbastanza capiente, la ricarica è possibile (senza rimuoverla) tramite il cavo microUSB fornito in dotazione con la Sony RX100M4. I tempi di ricarica sono rapidi, complessivamente garantisce 280 foto e circa 45 minuti di ripresa.

I risultati ottenuti dai nostri test sono stati veramente ottimi, chiaramente non sarà mai alla pari di una reflex di fascia alta, ma sia sotto la luce solare diretta, che in ambienti chiusi o in giornate nuvolose, si possono riuscire a strappare ottimi scatti. Per quanto riguarda i video, la stabilizzazione è discreta, facilmente il consumatore potrà effettuare riprese a mano libera, anche se qualitativamente non troppo elevate.

 

Sony RX100M4: aspetti positivi e negativi

La Sony RX100M4 è ancora un’ottima fotocamera digitale compatta da consigliare a tutti gli utenti che vorranno acquistare un terminale di questo tipo per utilizzarlo con maggiore varietà possibile (quindi sia per scatti che riprese video). Il prezzo, data la presenza sul mercato da ormai diversi anni, è decisamente alla portata, con l’offerta giusta si potranno spendere anche soli 500 euro circa. Gli aspetti positivi sono:

  • Dimensioni minime, è davvero difficile pensare di trovare una macchina con la stessa qualità ad un peso inferiore alla RX100M4.
  • Flash mirino retrattile integrati, al giorno d’oggi le fotocamere digitali difficilmente presentano entrambi.
  • Super slow-motion fino a 960fps e schermo LCD completamente ribaltabile.
  • Buoni risultati complessivi.

I punti negativi sono invece pochissimi:

  • Display posteriore non touchscreen, sarebbe stato sicuramente più utile e facile da utilizzare.
  • La batteria poteva essere più capiente, prendete già in considerazione l’acquisto di un componente aggiuntivo.

Per scoprire tutte le nostre prove sul campo, le considerazioni e per vederla all’opera, di seguito potete trovare la videorecensione completa. Se invece siete curiosi di guardare altre recensioni di reflex mirrorless, premete qui.