iss-natale-topi-robot

La Stazione Spaziale Internazionale va vista come un grosso laboratorio orbitante. Al suo interno vengono condotti numerosi studi scientifici. Tanti esperimenti che hanno bisogno di materiale per essere portati avanti. Per questo motivi ci sono lanci continui di sonde che portano materiali lassù. L’ultima è avvenuta di recente, un compito che la NASA ha affidato per la diciannovesima volta a SpaceX. Inutile dire che è stato un successo e il materiale speciale è arrivato sull’ISS.

Di cosa si tratta? Beh, oltre ai normali rifornimento di cibo, il carico di 3 tonnellate comprendeva anche super-topi, un robot particolarmente sensibile alle emozioni degli astronauti e del malto per birra. Si tratta sostanzialmente del regalo di Natale che la NASA ha fatto agli astronauti presenti lassù e che passeranno le festività proprio lì, in continuo movimento sopra le nostre teste.

 

Il pacco di regalo per l’ISS

I topi arrivati a bordo sono ben 40 e tra questi ce ne sono 8 dotati di una mutazione genetica particolare; hanno il doppio della massa muscolare degli altri. Lo scopo, come è facile intuire, è studiare meglio l’effetto della microgravità sui tessuti come i muscoli e le ossa. I risultati saranno utili per cercare di trovare un modo per ridurre tale degradazione negli astronauti stessi.

Il malto della birra serve sempre come esperimento per vedere come la germinazione dell’orzo sia influenzata dall’assenza di gravità. Il robot sensibile, che in realtà è solo una testa che fluttua, è la versione aggiornata di quella portata sull’ISS l’anno scorso. Il suo obiettivo è sostanzialmente far compagnia all’equipaggio.