Negli ultimi anni, il progresso della tecnologia è stato di vitale importanza per lo sviluppo di nuovi trattamenti e per l’evoluzione dei farmaci, poichè ha permesso ogni volta di trovare una soluzione o il mantenimento di malattie che anni fa erano considerate gravi per essere umana.

Attraverso una dichiarazione, la Cleveland Clinic, un centro medico che integra l’assistenza clinica e l’assistenza ospedaliera con la ricerca e l’istruzione, ha annunciato le 10 migliori innovazioni mediche che vedranno la luce entro il 2020 e che sono state al vertice dell’innovazione medica del 2019.

Il summit per l’innovazione medica del 2019, alla sua 17a edizione, è stato organizzato da Cleveland Clinic Innovations, il ramo di sviluppo e commercializzazione di questa società. L’elenco delle tecnologie è stato selezionato da un gruppo di medici e scienziati di questo centro medico. 

Tra le innovazioni di spicco c’è un farmaco a doppia azione contro l’osteoporosi, un nuovo trattamento per le allergie alle arachidi e la stimolazione del midollo spinale per controllare il dolore cronico. Ecco quindi i 10 progressi medici che cambieranno le cure mediche per il prossimo anno.

 

Farmaci a doppia azione per l’osteoporosi

L’osteoporosi è una malattia che assottiglia e indebolisce le ossa, che diventano fragili e si rompono facilmente. I sintomi dell’osteoporosi di solito si manifestano fino alla prima frattura, quando l’osso è già molto debole. La perdita ossea si verifica silenziosamente e progressivamente, spesso senza sintomi fino alla prima frattura. Pertanto, fornendo più potere per rafforzare le ossa, la recente approvazione della FDA di un nuovo farmaco a doppia azione (romosozumab) sta dando ai pazienti con osteoporosi un maggiore controllo per evitare possibili fratture.

 

Ampio utilizzo della chirurgia della valvola mitrale minimamente invasiva

La valvola mitrale consente al sangue di fluire dall’atrio sinistro del cuore al ventricolo sinistro. Ma in circa 1 su 10 individui di età superiore ai 75 anni, la valvola mitrale è difettosa e provoca l’azione del rigurgito. L’estensione dell’approvazione di un dispositivo di riparazione della valvola minimamente invasiva a una popolazione di pazienti che non sono riusciti ad alleviare i sintomi con altre terapie offre una nuova e importante opzione di trattamento.

 

Farmaci inaugurali per la cardiomiopatia amiloide da transtiretina

L’ATTR-CM, un disturbo cardiovascolare, è una malattia progressiva, non diagnosticata e pericolosa per la vita in cui le fibrille proteiche amiloidi si depositano sulle pareti del ventricolo sinistro del cuore e le induriscono“, afferma la nota. Tuttavia, un nuovo agente per prevenire il ripiegamento errato della proteina depositata mostra un rischio di morte considerevolmente inferiore. 

 

Terapia per mitigare le allergie alle arachidi

Un’alta percentuale di genitori ha vissuto la dura realtà per cui alcuni dei loro figli non possono respirare a causa di una reazione allergica. Sebbene l’epinefrina di emergenza abbia ridotto la gravità e il rischio di esposizione accidentale, queste innovazioni non sono sufficienti per calmare l’ansia sempre presente. “Lo sviluppo di un nuovo farmaco immunoterapico orale per sviluppare gradualmente la tolleranza all’esposizione alle arachidi offre l’opportunità di fornire protezione contro gli attacchi“, afferma la Cleveland Clinic nella sua dichiarazione.

 

Stimolazione del midollo spinale ad anello chiuso

Il dolore cronico è una condizione frustrante e una grande ragione per prescrivere farmaci oppioidi (antidolorifici usati quando il dolore è grave e non viene alleviato da altri farmaci). La stimolazione del midollo spinale è un trattamento popolare per il dolore cronico, attraverso il quale un dispositivo impiantabile fornisce una stimolazione elettrica al midollo spinale. Ma i risultati insoddisfacenti sono comuni a causa di eventi subterapeutici o di sovrastimolazione. La stimolazione a circuito chiuso consente una migliore comunicazione tra il dispositivo e il midollo spinale, che fornisce una migliore stimolazione e sollievo dal dolore.

 

Prodotti biologici nella riparazione ortopedica

Dopo la chirurgia ortopedica, il corpo può richiedere mesi o anni per guarire. Ma i prodotti biologici (cellule, componenti del sangue, fattori di crescita e altre sostanze naturali) hanno il potere di sostituire o sfruttare il potere del corpo e promuovere la guarigione. Questi elementi stanno raggiungendo le cure ortopediche, il che consente la possibilità di risultati migliori e più rapidi. 

 

Coperture antibiotiche per la prevenzione di infezioni in dispositivi cardiaci impiantabili

In tutto il mondo, circa 1,5 milioni di pazienti ricevono ogni anno un dispositivo elettronico cardiaco impiantabile. In questi pazienti, l’infezione rimane una complicazione importante e pericolosa per la vita. Ora vengono realizzate coperture antibiotiche per incapsulare questi dispositivi cardiaci, prevenendo efficacemente l’infezione.

 

Acido bempedoico per la riduzione del colesterolo nei pazienti intolleranti alle statine

Secondo la Cleveland Clinic, il colesterolo alto è una preoccupazione importante per quasi il 40% degli adulti negli Stati Uniti. Se non trattata, la condizione potrebbe causare seri problemi di salute, come infarto e ictus. Sebbene sia di solito trattato con statine, farmaci usati per abbassare il colesterolo, alcune persone sperimentano un dolore muscolare inaccettabile con questo farmaco.

 

Inibitori PARP per terapia di mantenimento nel carcinoma ovarico

Gli inibitori della poli-ADP PARP o della ribosio polimerasi bloccano la riparazione del DNA danneggiato nelle cellule tumorali, il che aumenta la morte cellulare, specialmente nei tumori con meccanismi di riparazione inadeguati. Uno dei più recenti importanti progressi nel trattamento del carcinoma ovarico, gli inibitori PARP hanno migliorato la sopravvivenza libera da progressione e ora sono stati approvati per la terapia di mantenimento di prima linea con la malattia avanzata. Numerosi altri studi su larga scala sono stati condotti con inibitori PARP consolidati per fare grandi progressi nel miglioramento dei risultati della terapia del cancro.

 

Farmaci per insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata

L’insufficienza cardiaca con frazione di eiezione conservata (HFpEF), nota anche come insufficienza cardiaca diastolica, è la condizione in cui i muscoli ventricolari del cuore si contraggono normalmente, ma non si rilassano come dovrebbero. Con la frazione di eiezione preservata, il cuore non può riempirsi adeguatamente di sangue, lasciando meno spazio disponibile per pompare il corpo. Attualmente, le raccomandazioni per questo trattamento sono volte ad accompagnare le condizioni e il sollievo dei sintomi. Ma gli inibitori di SGLT2, una classe di farmaci usati nel trattamento del diabete di tipo 2, sono ora esplorati in HFpEF, alludendo a una possibile nuova opzione di trattamento.