Fitbit Inspire HR

Il Fitbit Inspire HR è uno degli ultimi fitness tracker destinato a far parlare di sé per la qualità generale delle caratteristiche messe sul piatto, nonché per l’essere a tutti gli effetti un prodotto di una delle aziende più famose e rinomate dell’intero settore del benessere quotidiano.

Il terminale non può essere definito uno smartwatch, prima di tutto perché non integra quelle funzionalità che la maggior parte di noi si aspetterebbe, ma anche per un aspetto estetico veramente minimale. Le dimensioni sono uno dei suoi punti di forza, parliamo infatti di soli 98 grammi di peso, con uno spessore di addirittura 1cm nel punto più importante; il display è di soli 4 x 1,5cm con cornici di 11 millimetri sulla parte superiore/inferiore, nonché di 3 millimetri sui lati.

 

Fitbit Inspire HR: caratteristiche tecniche

Quest’ultimo è completamente touchscreen non a colori, il feed tattile è molto buono e permette una rapidissima navigazione nei menù; per tornare alla homescreen è stato posizionato l’unico pulsante fisico sul lato destro del terminale, in questo modo l’utente non dovrà continuare ad effettuare swipe per ottenere il risultato desiderato.

Il Fitbit Inspire HR, come il Versa Lite, il Versa 2 e tutti gli altri, non integra il chip GPS per la registrazione dell’attività, per poter godere del tracciato su mappa sarà necessario condividere il segnale GPS dello smartphone (se non avrete vicino il dispositivo mobile otterrete comunque tutti i dati, ma non ne capirete la navigazione effettiva sul territorio).

Interessante l’impermeabilità fino a 50 metri senza necessità di utilizzare accessori o componenti aggiuntivi, il fitness tracker potrà essere tranquillamente utilizzato in piscina o sotto la doccia senza problemi o difficoltà.

Concludono le caratteristiche tecniche la connettività bluetooth per la connessione allo smartphone, nonché il funzionale sensore per il battito cardiaco (solo nella versione HR dell’Inspire) posto nella parte posteriore. Da un rapido confronto con altri dispositivi della stessa tipologia, possiamo assicurare essere molto preciso e ben fatto; utile per tracciare le zone cardio, ottimizzare gli allenamenti, monitorare il sonno e registrare le calorie bruciate.

 

Inspire HR: funzionalità generali e applicazione

Fitbit è da sempre Regina nella realizzazione di prodotti fitness non professionali, il rilevamento di distanze percorse, calorie e monitoraggio del sonno è stato perfetto sotto ogni punto di vista (precisissimi gli orari in cui viene indicato che siamo andati a letto o in cui ci siamo svegliati). Peccato solamente che i passi vengano a tutti gli effetti sovrastimati, sempre confrontando i risultati con lo Huawei Watch GT 2 recensito qualche giorno fa, abbiamo notato come il Fitbit Inspire HR indichi un 15/20% in più del normale.

Il sistema è perfettamente in grado di riconoscere le attività, ciò non sta ad indicare che capisce quando salite su un tapis roulant o quant’altro, ma che registrerà da solo una passeggiata, una corsa o similari, senza dover necessariamente premere il pulsante “Avvia”. In passato avevamo notato alcune difficoltà nel riconoscimento, sopratutto in macchina, ma nelle oltre due settimane di test, invece, siamo rimasti piacevolmente colpiti dalla qualità e dalla perfezione generale.

Le attività avviabili dall’utente sono oltre 15, per quanto riguarda il nuoto i risultati sono stati discreti, anche se ben lontani da dispositivi più professionali o consigliati per scopi di questo tipo (vedasi ad esempio i vari Suunto 5 o Suunto 9 Baro).

La batteria è uno dei suoi punti di forza, considerando che stiamo parlando di un dispositivo con display touchscreen non a colori e senza chip GPS, è chiaro come la richiesta di energia sia tutt’altro che importante. Di conseguenza, stando ai nostri test con battito cardiaco attivo 24 ore su 24, notifiche sempre accese e qualche registrazione di attività, la durata media si è aggirata sui 6 giorni effettivi (ottima se confrontata agli smartwatch, ma ben lontana dalla Xiaomi Mi Band 3/4).

Le notifiche vengono ricevute correttamente dallo smartphone, la vibrazione è forte (si sente anche in attività) e non troppo “zanzarosa”; i messaggi particolarmente lunghi sono correttamente visualizzati, basta fare un piccolo swipe verso il basso fino al raggiungimento del pulsante “Chiudi” per cancellarla. Da segnalare l’impossibilità di rispondere alle notifiche, sia vocalmente (assente il microfono interno) che con frasi pre-impostate.

L’applicazione è veramente ben fatta, già l’avevamo vista per il Versa Lite, ed è identica per ogni dispositivo Fitbit attualmente in commercio. Il design è minimale ed alla portata anche del più inesperto consumatore, dai suoi menù si possono scoprire tutti i dati registrati delle ultime settimane (ricordiamo che sul Fitbit Inspire HR si vedono solamente i dati delle scorse 24 ore), oltre che vedere i tracciati delle attività registrati tramite il GPS dello smartphone e tantissime informazioni dettagliate legate alle stesse.

 

Inspire HR: aspetti positivi e negativi

Il Fitbit Inspire HR è un ottimo fitness tracker da consigliare agli utenti che sono alla ricerca di un dispositivo per controllare il proprio stato di salute, non da un punto di vista professionale (quindi sconsigliato per gli atleti professionisti che sono alla ricerca di dati dettagliati degli allenamenti). Tra gli aspetti positivi annoveriamo:

  • Dimensioni e peso, è davvero leggerissimo, una volta indossato non vi darà assolutamente fastidio nemmeno di notte.
  • Rilevazione del battito cardiaco e del sonno precisissime, forse le migliori in circolazione (grazie alla tecnologia PurePulse di Fitbit).
  • Applicazione per Android e iOS completamente gratuita, precisa, dettagliata e minimale.
  • Impermeabilità fino a 50 metri.
  • Batteria di buona durata complessiva, 6 giorni sono più che accettabili.

Parlando invece dei negativi:

  • Assente il chip GPS interno, ancora da condividere con lo smartphone.
  • La rilevazione dei passi non è precisa, viene sovrastimata del 15/25% rispetto alla realtà.
  • Prezzo elevato, al giorno d’oggi forse 89 euro per un dispositivo con queste caratteristiche sono un po’ troppi, ma è un Fitbit, sinonimo di garanzia e affidabilità.

Per scoprire da vicino e conoscere appieno il Fitbit Inspire HR, guardate la nostra videorecensione pubblicata qui sotto.