Titano

Un minerale prodotto in un laboratorio potrebbe darci un’idea della composizione del suolo di una delle lune di Saturno, Titano. Secondo uno studio riportato da National Geographic, sono stati condotti alcuni esperimenti atti a creare dei “microambienti alieni“, grazie ai quali sarebbe possibile verificare e studiare le diverse condizioni del suolo di altri mondi. Il lavoro è stato condotto dal Jet Propulsion Laboratory della NASA.

Titano

I ricercatori hanno scoperto che la miscelazione di acetilene e butano, se effettuata in condizioni particolari, è in grado di creare un minerale sconosciuto, mai trovato in natura. Gli scienziati che hanno lavorato all’esperimento spiegano inoltre che se sulla Terra non sembra possibile trovare questo particolare tipo di cristallo, esso potrebbe essere al contrario molto comune su Titano, una delle lune di Saturno. Acetilene e butano sono stati scelti in quanto entrambi sono ritenuti elementi molto presenti sulla superficie di Titano: entrambi dovevano essere congelati per riprodurre le condizioni di Titano, così formando dei cristalli sorprendentemente stabili.

 

Non solo su Titano, ma tracce di vita potrebbero trovarsi anche su Europa, una delle lune di Giove

Morgan Cable, scienziato responsabile della preparazione di questi “ambienti alieni in miniatura“, ha dichiarato: “In un certo senso, possiamo dire di essere riusciti a toccare Titano proprio qui in laboratorio, pur trovandoci a milioni e milioni di chilometri di distanza“. Titano è infatti tenuto in seria considerazione dalla comunità scientifica in quanto ritenuto un ambiente interessante, dal momento che la presenza di laghi e mari potrebbe implicare la presenza di forme di vita, con ogni probabilità incredibilmente diverse da quelle terrestri, data la diversa composizione chimica di atmosfera e suolo.

Titano

Saturno peraltro non è l’unico gigante gassoso nel nostro sistema solare che vanta la presenza di lune così interessanti. La NASA sta infatti prendendo in considerazione la possibilità di ricorrere ad una particolare sonda escavatrice per cercare forme di vita anche su Europa, luna di Giove. Ci sono in realtà molti altri misteri nel nostro sistema solare, che potrebbero darci preziose informazioni sul’eventuale presenza di vita, come il curioso caso del lago sotterraneo su Marte, le tracce d’acqua rinvenute all’interno di un asteroide e la bizzarra macchia scura individuata sulla superficie della luna.