Huawei Nova 5T

Lo Huawei Nova 5T è a tutti gli effetti uno degli smartphone più interessanti di fine 2019, sebbene comunque presenti caratteristiche molto simili a quelle offerte direttamente dall’ultimo Honor 20 Pro. In vendita in promozione a soli 399 euro è un best buy da non lasciarsi assolutamente sfuggire, ma conosciamolo da vicino.

L’estetica è uno dei suoi punti di forza, Huawei non ha adottato strategie particolari per nascondere la fotocamera anteriore (come ad esempio sull’Asus ZenFone 6), ma l’ha incastonata nel display con un piccolo foro sul lato sinistro. Le dimensioni sono perfettamente in linea con le aspettative, 154,25 x 73,97 x 7,87 mm con peso complessivo di 174 grammi, un insieme che permette tranquillamente il trasporto nelle borse o nelle tasche dei pantaloni, limitando forse in parte l’utilizzo con una mano. La back cover in vetro è caratterizzata da colori sgargianti e texture meravigliose, grazie ad un design riflettente permette di godere di raffinate finiture che vanno ad accentuare il contrasto tra luce e ombra, mediante la creazione di uno splendido effetto 3D su una superficie piatta. Ogni parola è superflua, il risultato è davvero bellissimo.

 

Huawei Nova 5T: caratteristiche tecniche

Lo Huawei Nova 5T presenta un display FullView (con cornici ridotte al minimo) da 6.26 pollici, la risoluzione è di 2340 x 1080 pixel, parliamo quindi di un FullHD+ da 412 ppi e 16 milioni di colori. Qualitativamente è di altissimo livello, i colori sono ben rispettati e molto reattivi in ogni condizione, peccato solamente sia un IPS LCD (fosse stato un AMOLED sarebbe stato sicuramente al top assoluto).

Il processore è l’HiSilicon Kirin 980, criticato per essere il modello del 2018, resta un ottimo octa-core 64bit con frequenza di clock fissata a 2.6GHz. Le prestazioni raggiunte sono state interessanti, considerando il Nova 5T come un medio di gamma non possiamo che essere soddisfatti di avere tra le mani un componente che permetterà di eseguire qualsiasi applicazione, nonché gioco mobile (lo abbiamo provato con Asphalt 9 ed ha funzionato benissimo). Questi è comunque affiancato da una GPU Mali-676 MP10 e da ben 6GB di RAM per prestazioni sempre ai massimi livelli.

La connettività sul dispositivo è rappresentata da un doppio slot per la SIM, dalla presa USB Type-C (assente il jack da 3.5mm), nonché dal sensore per le impronte digitali sul lato destro incastonato nel tasto di accensione e spegnimento. Sebbene personalmente non ami le soluzioni di questo tipo, devo ammettere di essermi trovato benissimo (a differenza di quanto riscontrato con Sony Xperia 1 o Sony Xperia 10 Plus), il riconoscimento non ha mai fallito un colpo ed ha sempre funzionato benissimo riconoscendo istantaneamente l’impronta registrata in precedenza.

In caso contrario potrete utilizzare lo sblocco con il viso in 2D, funzionalità anch’essa veramente performante ed in grado di essere addirittura più rapida del riconoscimento dell’impronta. La memoria interna è da 128GB non espandibile tramite microSD, concludono le specifiche tecniche il led di notifica nella parte anteriore del dispositivo, WiFi 802.11/ac, Bluetooth 5.0 con supporto ai codec aPtX, NFC, GPS, e tutti i classici sensori.

 

Nova 5T: comparto fotografico

Il comparto fotografico dello Huawei Nova 5T è l’altro grandissimo punto di forza del dispositivo, nella parte posteriore troviamo ben 4 sensori di altissima qualità. La fotocamera principale è rappresentata da un 48MP prodotto da Sony (IMX586) con dimensione del sensore di 1/2 pollice e apertura F1.8, al suo fianco è stata posizionata una super macro da 2MP con aperta F2.4 (scatta istantanee anche ad una distanza di soli 4cm), proseguendo con la superwide da 16MP e apertura F2.2 (grandangolare dalle ottime prestazioni), per concludere con l’effetto bokeh o sfocatura dello sfondo da 2MP con apertura F2.4 (sfrutta l’elaborazione in tempo reale del processore per realizzare ottimi effetti).

L’insieme porta a scattare splendide fotografie sia in ambienti chiusi che all’esterno, la tendenza dell’intelligenza artificiale implementata da Huawei è sempre di pompare all’estremo i colori, in alcune occasioni vi potranno apparire quasi surreali, ma nella maggior parte dei casi si ottengono ottimi risultati. Gli scatti hanno una dimensione di 8000 x 6000 pixel, ricordando che l’AI viene anche sfruttata per ridurre il rumore, la sfocatura, aumentare la stabilizzazione e regolare l’esposizione.

video sono registrati ad una qualità massima di 4K (2160p) e 30fps, nel complesso siamo pienamente soddisfatti dei risultati raggiunti, in quanto abbiamo notato la stabilizzazione essere veramente performante sia in 4K che in FullHD. Da segnalare la possibilità di cambiare sensore anche in fase di registrazione senza dover interrompere quest’ultima, potrete quindi passare dal normale al grandangolare toccando il display con un dito. I colori sono riprodotti fedelmente, come per gli scatti in generale.

Conclude il comparto fotografico una fotocamera frontale da 32MP con apertura F2 a focale fissa e registrazione video in FullHD a 30fps. L’idea di Huawei è stata di cercare di realizzare i migliori selfie della vostra vita, grazie ad una tecnologia che sfrutta la fusione dei pixel 4 in 1 per creare immagini più nitide e dal migliore effetto sfocatura (ricordando comunque la presenza dell’AI per il bilanciamento di tutti i parametri).

 

Nova 5T: batteria e software

Il sistema operativo è il classico Android aggiornato alla versione con patch di inizio Novembre, tutto condito dalla personalizzazione grafica EMUI 9.1. L’interfaccia è la classica di tutti i dispositivi di casa Huawei, forse un po’ vecchiotta, ma ancora perfettamente performante e senza lag particolari (in attesa di ricevere la EMUI 10).

La batteria è da 3750mAh con supporto al supercharge da 22,5W, in grado addirittura di ricaricare il 50% in soli 30 minuti. Stando ai nostri test possiamo definire una durata nella media, nulla di particolarmente trascendentale o di notevole, potrete tranquillamente arrivare alla fine della giornata in periodi di stress particolare, oppure estenderla fino anche a 48 ore di carica complessiva se non giocate, chiamate o utilizzare troppo il chip GPS (sono presenti i servizi Google e funziona perfettamente con Android Auto e CarPlay).

 

Nova 5T: aspetti positivi e negativi

In conclusione lo Huawei Nova 5T è uno dei migliori best buy di inizio 2020, un dispositivo che presenta ottime caratteristiche tecniche ad uno dei prezzi più bassi dell’ultimo periodo (lo trovate in promozione anche a soli 399 euro). Tra gli aspetti positivi annoveriamo:

  • Processore super performante anche se è un modello del 2018.
  • Comparto fotografico da top di gamma assoluto, ben 4 sensori non li avevamo praticamente mai visti, grazie anche al componente Macro per le fotografie a soli 4cm di distanza.
  • Batteria nella media, ma in grado di raggiungere quasi 2 giorni di utilizzo continuativo.
  • Sensore per le impronte digitali e per lo sblocco con il viso reattivi e rapidissimi.
  • Design veramente fantastico, Huawei Honor stanno facendo un grandissimo lavoro sotto questo aspetto.

Tra i negativi, invece:

  • Display ottimo, ma pur sempre un IPS LCD.
  • Assente il jack da 3.5mm.
  • Altoparlante solo mono.

Per scoprire e conoscere da vicino l’ottimo Huawei Nova 5T, ecco qui nel dettaglio la nostra videorecensione completa.