cratere-laos

Il più grande meteorite degli ultimi milioni di anni è caduto in Asia. Ciò è stato determinato da un gruppo formato da ricercatori internazionali che, sulla base di una serie di misurazioni, ha confermato questo fatto. Secondo la ricerca, pubblicata in Proceedings of the National Academy of Sciences, il cratere formato dall’impatto non era stato localizzato perché era immerso sotto la lava ghiacciata.

Il luogo esatto in cui è stato trovato il cratere è in Laos. Guidato da Kerry Sieh della Nanyang Technological University, il gruppo di geologi di Singapore, Stati Uniti, Tailandia e Laos, ha concluso che il cratere associato all’Australasia è stato sepolto sotto strati di lava ghiacciata sull’altopiano di Boloven a sud del Laos.

 

La ricerca

All’interno della loro argomentazione spiegano di avere quattro prove: la geochimica delle tectiti, la datazione dei basalti locali, la presenza di anomalie gravitazionali e le caratteristiche degli spazi di calcare e scisti trovati vicino al sito di impatto del meteorite.

Per i ricercatori, la composizione delle tectiti (oggetti in vetro naturale formati dall’impatto di grandi meteoriti) è spiegata dalla mescolanza di basalti dell’altopiano di Boloven, che erano già parte di questa regione al tempo in cui il meteorite colpì questo territorio.

Inoltre, affermano che i dati satellitari indicano la presenza di un’anomalia gravitazionale negativa nell’area. Lo studio specifica che il cratere sarebbe delle dimensioni notevoli di 13 per 17 km.

Infine, ancora i ricercatori ricordano che all’inizio di gennaio 2019, un team di ricercatori ha scoperto un gigantesco cratere sotto lo spesso ghiaccio della Groenlandia. E questo potrebbe avere qualche collegamento.