CES 2020

Al CES 2020 di Las Vegas sono molte le novità che riguardano anche Google Assistant. All’evento di tecnologia più atteso dell’anno sono infatti state svelate molte delle novità dell’assistente vocale di Google che ci sorprenderanno durante l’anno.

Il noto assistente vocale è stato utilizzato, secondo le cifre presentate da Google al CES 2020, da più di mezzo miliardo di utenti. Con queste basi è quasi ovvio che Google Assistant abbia in mente di espandere il suo intero mondo. E lo farà subito implementando la sua funzione di Interprete.

 

Google Assistant migliora la sua funzione Interprete

Già lanciata sul mercato, questa funzione di Google Assistant avrà molti aggiornamenti quest’anno secondo quanto annunciato al CES 2020. Google Assistant renderà infatti disponibile la sua funzione Interprete in hotel, stadi, palestre e molti altri luoghi pubblici o molto frequentati. La funzione interprete sarà integrata nei sistemi e proposta ai clienti dalle aziende Volara e SONIFI, due grandi aziende del settore della system integration.

 

Le altre novità di Google Assistant presentate al CES 2020

Un’altra delle novità presentate al CES 2020 riguarda le azioni pianificate di Google Assistant. Con questa nuova funzionalità potremo chiedere a Google Assistant di compiere una specifica azione in un determinato momento. Si potrà ad esempio chiedere di accendere il riscaldamento ad una data ora o di accendere la macchina del caffè, ovvio che per farlo dovremo avere degli elettrodomestici che possano essere controllati da Google Assistant.

Verrà anche aggiunta una modalità di configurazione semplificata per il primo accesso ed il primo utilizzo dell’assistente. Inoltre nei dispositivi di Google Assistant con smart-display ci sarà la possibilità di creare post-virtuali. Al CES 2020 è stata presentata anche quella che sarà una maggiore trasparenza nella gestione della privacy e chiedere al nostro assistente se stia registrando i nostri dati audio.