millennials

Un rapporto pubblicato da Blue Cross Blue Shield ha rivelato il grave impatto che la salute della Millennials Generation (nata tra il 1981 e il 1995) potrebbe avere sull’economia americana. Rispetto a la Generazione X (i nati tra il 1965 e il 1980) aveva la stessa età, si prevede che i Millennials sperimenteranno una crescita economica più lenta e pagheranno di più i costi dell’assistenza sanitaria nel prossimo decennio, il che potrebbe avere un effetto devastante nell’economia in generale.

 

Tendenza preoccupante

La peggiore salute dei Millennials è in gran parte dovuta all’aumento dei problemi comportamentali, come depressione e dipendenza, ma anche all’ipertensione e al colesterolo alto, tra gli altri fattori, come l’epidemia di oppioidi.

Se la tendenza continua, il tasso di mortalità dei Millennials potrebbe aumentare di oltre il 40 percento rispetto alla generazione X alla stessa età. Il tasso di mortalità dei Millennials per 35 anni è appena sotto lo 0,25 percento per gli uomini e circa lo 0,12 percento per le donne. Ed è superiore a un tasso di mortalità per la Generazione X all’età di 35 anni che ha raggiunto un picco di poco inferiore allo 0,20% per gli uomini e circa lo 0,10% per le donne.

Il Dr. Randell Wexler, rappresentate presso l’Ohio State University Medical Center, sottolinea che il modo migliore per i giovani di contrastare i problemi di salute fisica e mentale sollevati nel rapporto è fare più attività fisica.

 

Conseguenze a lungo termine

Ma l’avvento dei social network e dei dispositivi personali portatili come smartphone, tablet e laptop, consente alle persone di divertirsi senza attività fisica e favorire un ambiente di isolamento sociale in grado di promuovere stati depressivi.

Il rapporto dovrebbe fungere da segnale di avvertimento per i Millennials. Ciò significa che devono andare dal medico per controlli regolari anziché solo quando si ammalano. Il sondaggio indica anche che quasi un terzo di loro non ha un medico di base, il che probabilmente impedisce a molti di ricevere cure preventive.

I Millennial potrebbero anche finire col pagare il 33 percento in più per coprire il costo dei loro problemi di salute se le tendenze continuano. In particolare, gli analisti hanno scoperto che se le tendenze sanitarie continuano a questo ritmo, potrebbero vedere una riduzione di 4.500 dollari all’anno (o 375 dollari al mese) nel loro reddito entro il 2027. Infatti, il rapporto suggerisce che queste cattive abitudini e i modelli sanitari potrebbero “ostacolare la prosperità futura dei Millennials” e avere conseguenze a lungo termine.

Se la salute di questi ragazzi non migliora, potrebbe avere gravi implicazioni economiche, poiché una cattiva salute ha un impatto negativo diretto sulla produttività di un individuo. Questa rende la persona più sedentaria o incapace di mantenere un lavoro, e quindi, contribuisce meno al bilancio familiare e all’economia in generale.