popcorn-ospedale-uomo-cuore

Quanto sono buoni i popcorn. Salati, poco conditi, con il burro fuso o dolci. Sono ottimi. Detto questo, un loro punto debole è sicuramente l’alta probabilità di lasciarci incastrato tra i denti qualche frammento fastidioso. Di solito finisce tra la gengiva e il dente quando si tratta di una semplice pellicina, ma ci sono pericoli peggiori. Un pompiere britannico di 41 anni, per esempio, si è ritrovato con uno dei noccioli non scoppiati incastrato in un dente.

Nel tentativo di toglierlo, usando alcuni attrezzi da dentista apparentemente, l’uomo è finito per creare danni gravi. Ha dato luogo a un’infezione che si è allargata fino alle valvole cardiache. Per questo motivo è stato portato d’urgenza in ospedale dove ha subito un’operazione invasiva al cuore. In realtà sono stati addirittura due gli interventi che hanno portato alla sostituzione della valvola compromessa. Attualmente è in fase di recupero.

 

Attenzione ai popcorn, o a quello che fate con i vostri denti

Come è nata l’infezione? L’uomo, cercando di rimuovere il pezzetto incriminato ha per sbaglio creato dei tagli sulle gengive. Quest’ultime sono particolarmente fragili e presentano diversi capillari. Aprire delle ferite nelle suddette da un facile accesso ai batteri i quali regnano sovrani in qualsiasi bocca, per quanto pulita. Una singola bocca può ospitare fino a 700 batteri diversi.

In ogni caso, questi tagli hanno permesso ai batteri di muoversi liberamente superando le difese del sistema immunitario. Proseguendo il loro viaggio nel circolo sanguigno sono finiti per accasarsi tra le pieghe del tessuto cardiaco dando origine alla condizione che ha portato l’uomo ha subire due interventi.