pertosse-resistenza-vaccini-batterio

La pertosse è una malattia da non sottovalutare, in nessun caso. Per fortuna esistono vaccini in circolazione da diversi decenni i quali ci tengono al sicuro da una patologia che riesce a fare decine di migliaia di morti l’anno, ma c’è un problema. La malattia è causata da un batterio noto come Bordetella pertussis il quale si sta evolvendo. Evolvendosi ha preso una strada che tra qualche anno potrebbe rendere di fatto inutili i vaccini. Ci sono già i primi segnali d’allarme.

Dall’Australia arrivano delle segnalazioni che vedono i vaccini in uso nel paese, che sono simile a quelli che vengono usati da altre parti, avere meno effetto perché il batterio si sta adattando. Le analisi sul batterio hanno dimostrato che c’era una minore presenza di proteine immunogene mentre erano aumentata quelle leganti i nutrienti e di trasporto.

 

L’evoluzione del batterio: pertosse più pericolosa

Le parole del microbiologo Laurence Luu: “Abbiamo scoperto che i ceppi della pertosse si stavano evolvendo per migliorare la loro sopravvivenza, indipendentemente dal fatto che una persona fosse vaccinata o meno. In parole povere, i batteri che causano la pertosse stanno migliorando nel nascondersi e meglio nell’alimentazione: si trasformano in un superbatterio.”

Il percorso che sta intraprendo il batterio in questione è spaventoso si, ma è ancora in uno stadio primordiale. Gli esperti potrebbero trovare un modo per agire prima di raggiungere uno stadio troppo avanzato. I superbatteri stanno causando parecchi danni in giro per il mondo e sono una delle minacce che più fanno paura affianco al cambiamento climatico e all’esaurimento di alcune risorse rare.