Wulong

Un piccolo dinosauro alato da poco scoperto in Cina sta permettendo al mondo della paleontologia uno sguardo molto più approfondito sulla fauna di 120 milioni di anni fa. Ed è grazie ad alcune particolarità del Wulong (questo il nome del piccolo dinosauro) che gli scienziati lo hanno definito “unico nel suo genere”, secondo il Museo di Storia naturale di San Diego. Il fossile potrebbe aiutare gli scienziati ad esplorare similitudini e differenze tra uccelli e dinosauri piumati.

Wulong

Sebbene il fossile sia stato scoperto dieci anni fa, questa nuova specie, nome completo “Wulong bohaiensis”, è stata descritta per la prima volta solo questa settimana. Il Wulong, che in cinese vuol dire “drago danzante“, è stato così chiamato per la curiosa postura in cui il dinosauro è stato trovato, che risulta peraltro conservato in maniera straordinariamente buona. “Studiare esemplari come questo ci consente di chiarire quanto alcune caratteristiche esclusive degli uccelli, come il volo, siano risalenti nel tempo“, afferma Ashley Poust, autrice principale dello studio.

 

Il Wulong era un piccolo dinosauro volante, forse imparentato col Velociraptor, caratterizzato da un folto piumaggio

Il Wulong presentava all’incirca le stesse dimensioni di un moderno corvo, fanno sapere i ricercatori, ma la sua lunga coda arrivava fino al doppio della sua lunghezza. Il dinosauro visse durante il Cretaceo e fu scoperto in uno dei più ricchi giacimenti fossili del mondo, il Jehol biota. I ricercatori hanno affermato che l’animale potrebbe essere uno dei primi antenati finora conosciuti del più celebre Velociraptor, che visse 75 milioni di anni fa.

Wulong

Il reperto segna non solo la scoperta di una nuova specie di dinosauro, ma mostra anche interessanti legami tra dinosauri e uccelli. Il sito della scoperta è infatti un luogo particolarmente ricco di fossili di uccelli e ospita anche resti di pterosauri e altri dinosauri volanti. “C’erano molti volatili in questa zona all’epoca, che doveva essere caratterizzata dalla presenza di diversi laghi antichi“, ha detto Poust. “Mentre continuiamo a scoprire di più sulla diversità di questi piccoli animali, diventa interessante il modo in cui essi si siano adattati all’ecosistema“.