virus-cina-coronavirus-mutazione

In questi giorni se si naviga un po’ sul web ci si può imbattere in molti post satirici sul fatto che il virus in Cina assomigli all’inizio di un popolare gioco chiamato Plague Inc. Per chi non lo conoscesse, lo scopo del gioco e uccidere tutta la popolazione mondiale attraverso un agente patogeno, un virus, un batterio e altro ancora. Il processo principale attraverso cui sia arriva a tale obiettivo e facendo evolvere la minaccia. Qualcuno potrebbe essersi pentito di aver fatto dei meme in merito visto che la Cina ha già avvertito che il virus potrebbe presto mutare, appunto.

Quello che sappiamo adesso in merito a quest’ultimo è che si tratta di una coronavirus ovvero una gente simile a quello che tra il 2002 e il 2003 fece quasi 650 vittime. Era conosciuto come SARS. Quest’ultimo è già stato escluso, ma per molti versi lo ricorda tanto che il governo cinese quest’oggi ha messo in guarda tutti affermando che il pericolo non è ancora arrivato.

 

La Cina: il virus si evolverà

Le autorità in questione hanno catalogato il virus della stessa categoria dell’epidemia di SARS. Questo che potrebbe essere un tecnicismo invece nasconde molto di più come il fatto che l’isolamento è obbligatorio a chiunque sia stata diagnostica la malattia. Potrebbe sembrare una contromisura banale, ma i casi che sono stati registrati al di fuori della Cina sono di persone partite da Wuhan in uno stato non esattamente considerabile di salute.

Sebbene si crede che l’origine del virus sia di origine animale, da poco è stato ufficializzato lo scenario peggiore possibile. Si può trasmettere da persona a persona per via area. Ci vuole quindi poco per rischiare di venire contagiati. La situazione si potrebbe tranquillamente definire tragica e per adesso sembra difficile fare previsioni. Una cosa è certa, ci saranno aggiornamenti praticamente ogni ora in merito a tutto questo.