virus-origine-animale-serpenti

Una notizia delle ultime ore è la scoperta dell’origine del misterioso virus che finora ha già fatto quasi una ventina di morti; ora della pubblicazione il numero potrebbe essere già salito. L’origine del virus, come da titolo, risale ad alcune specie di serpenti nello specifico. Si tratta del krait cinese e del cobra cinese. Secondo le autorità i due sono l’origine del coronavirus simile a quello della SARS.

La scoperta è stata fatta andando ad analizzare il codice genetico del virus prelevato ad alcuni dei contagiati in Cina. Un’altra novità è che l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dato un nome temporaneo all’agente patogeno in questione ovvero 2019-nCoV. La trasmissione di quest’ultimo avviene attraverso l’aria e infatti colpisce prevalentemente il tratto respiratorio e anche l’inizio di quello gastrointenstinale.

 

Il virus

Negli ultimi giorni sono state scoperte diversi aspetti importanti in merito al virus. Una delle principali, la quale però dipinge uno scenario non promettete, è il fatto che si può diffondere da persona a persona. Un altro aspetto del virus è che può mutare e già l’ha fatta. Si suppone che quando erano circoscritto nei serpenti a un certo punto si è evoluto per infettare le persone.

Dopo che i primi casi sono arrivati negli Stati Uniti, Corea del Sud, Giappone e Thailandia, le autorità cinesi hanno iniziato a intensificare i controlli. È stato mobilitato l’esercito per tenere sotto controllo gli aeroporti e le stazioni del treno. Al primo sintomo particolare le persone vengono messe in quarantena. Una simile mobilitazione sembrerebbe anche giustifica dall’avvicinarsi del capodanno lunare.