auto

Internet ha portato benefici a qualsiasi genere di attività nel corso degli anni. Per alcune, in particolare, la rivoluzione tecnologica ha assunto un significato importante, decisivo, a tal punto da diventare di primaria importanza. Stiamo parlando del mercato dell’auto, uno dei settori che ha maggiormente beneficiato dell’avvento della rete. Sono passati oltre trent’anni da quando l’Italia si è collegata per la prima volta a Internet, trasformando radicalmente molti settori, come l’automotive.

Il web è diventato, così, non solo un importante canale per l’acquisto di un’auto, ma anche uno strumento utile per vendere online la propria auto. I portali di settore, come i siti specializzati di annunci auto, si sono affermati sempre più diventando fonti accreditate, e questi ultimi sono il punto di partenza da cui l’utente inizia la propria ricerca dell’auto. Inoltre, resta alta la soddisfazione di chi cerca informazioni on-line, con i siti web di compravendita di settore al primo posto per interazioni.

 

Mercato delle auto: il futuro è su Internet

Se il presente porta sempre più ad una soluzione basata sulla rete, il futuro vede internet sempre più al centro di questo settore. Stando alle previsioni di Iab Internet Motors, entro i prossimi cinque anni il 18% delle vendite di auto avverrà online. Il 79% degli acquirenti, invece, userà sia Internet sia il “metodo classico”.

Secondo uno studio, infatti, su un campione di 1.000 utenti (tra 18 e 55 anni) che negli ultimi due anni hanno acquistato un’automobile o sono intenzionati a farlo nei prossimi due, ha evidenziato come i portali del settore siano il punto di partenza da cui l’utente inizia la propria ricerca dell’auto. Per il 75% degli intervistati, Internet rappresenta un canale sempre più decisivo nel processo di acquisto, un “iter” che va dal momento in cui si decide di comprare un’auto fino a quando si diventa proprietari. Il processo inizia per il 29% degli utenti dai siti di annunci auto (per auto usate), mentre il 26% preferisce ancora passare dal concessionario, anche per ottenere le informazioni preliminari.

Per quanto riguarda l’acquisto di un’auto nuova, invece, la percentuale di chi si serve di internet (tra sito web del produttore e sito di annunci auto) arriva a circa il 40%, mentre le visite al concessionario scendono al 20%. La percentuale degli utenti che, per l’acquisto di un’auto usata, sceglie i portali specializzati di annunci auto è del 54%.

 

Internet: utenti più soddisfatti

Secondo lo stesso studio gli utenti che cercano o vendono l’auto online sono più soddisfatti. I ricercatori di tale studio hanno infatti coinvolto un campione di utenti facendogli vivere l’esperienza della ricerca di un’auto partendo dalla pagina del proprio motore di ricerca. Il risultato è stato molto positivo, con otto utenti su dieci che hanno mostrato la propria completa soddisfazione. Nel corso di questo test, la maggior parte delle interazioni (39%) sono avvenute con siti web di compravendita di settore, con poi a seguire i siti web delle case automobilistiche. Un futuro che porta sempre più verso internet.