Come sempre, appena succede c’è una qualche situazione tragica, qualcosa arriva pronto ad approfittarne. È quello che sta succedendo con il coronavirus la cui paura sta facendo rivelare la bassezza di molte persone in giro per tutto il mondo. Tra le tante cose successe, qualcuno ha iniziato a mandare in giro email contenenti un virus informatico, un malware. Le mail in questione presentano come allegato diversi tipi di file, a volte pdf altre invece file mp4.

Non importa qualche sia il file in questione, il contenuto sarà sempre un malware bancario noto come Emotet. Quest’ultimo si conosceva già in precedenza, sta semplicemente venendo usato sfruttando la momentanea paura in merito al coronavirus. Quando il malware finisce sul dispositivo vittima allora inizia a cercare qualunque dato con informazioni bancarie. Lo scopo finale è ovviamente rubare soldi al malcapitato.

 

Coronavirus: un virus informatico

Per ora l’attacco sembra circoscritto al Giappone. Nel paese del sol levante alcuni utenti stanno venendo presi di mira con mail che sembrano arrivare da servizi di assistenza sociale. Probabilmente non ci vorrà molto prima di vedere questo genere di attacco anche da altre parti come in Europa e in Italia.

Il migliore modo per difendersi da questo genere di attacchi è ovviamente la precauzione di non scaricare file da mail che arrivano da indirizzi non conosciuti. Non ci vuole niente a controllare online se tale indirizzo è vero o se è invece solo una copertura. Ovviamente ci sono altri modi, ma questo è più semplice e immediato. È lo stesso principio che vale per le chiamate spam, basta cercare il numero online e trovate centinaia di risultati.