francia-coronavirus-aero-passeggeri

Negli ultimi giorni molti paesi hanno organizzato voli militari per riportare in patria i propri cittadini bloccati in Cina dalla quarantena. L’ha fatto l‘Italia, l’hanno fatto gli Stati Uniti e tanti altri ancora. Tra questi c’era la Francia la quale ha organizzato già diversi voli. Il secondo, che è arrivato ieri, ha portato indietro 250 persone. Durante i test fatti dai medici però,ben 20 di questi hanno mostrati i segni da contagio da Coronavirus.

I test sono stati fatti appena arrivati a terra anche se è plausibile che sull’aereo erano già stati fatti diversi accertamenti. In ogni caso, una volta in Francia ci sono volute diverse ore per i risultati. Quando sono arrivati hanno evidenziato che i sopracitati 20 erano contagiati. Non tutte le 250 persone riportate in Europa erano francesi, ma erano presenti 30 nazionalità diverse. I francesi a bordo erano 65.

 

Il coronavirus in Europa

Sul primo volo c’erano stati i sospetti per un paio di casi, ma i test hanno invece dimostrato il contrario. In ogni caso, in entrambi i casi i passeggeri sono stati messi in quarantena per evitare qualsiasi manifestazione tardiva. Finora in Francia il numero di contagiati è rimasto costante a 6 a differenza della Germania che ne sta ufficializzando sempre più. Sono arrivati a 10.

Per quanto riguarda i cittadini italiani portati indietro dalla Cina, i test non hanno trovato nessuna traccia del virus quindi il numero di contagi nel nostro paese continua a rimanere 2. Sono le due turiste cinesi attualmente in cura e in quarantena in un ospedale della capitale.