Apple iPhone 11 colori

L’azienda della mela morsicata, Apple, ha grossi progetti per la sua gamma di iPhone in questo 2020. Tuttavia, l’arrivo del terribile virus Cinese coronavirus potrebbe crearle non pochi problemi. Se nel frattempo, gli Apple Store in Cina rimarranno chiusi fino al 9 febbraio, la produzione degli iPhone potrebbe subire anch’essa dei cali. Scopriamo cosa ne pensa Kuo.

Ebbene sì, Ming-Chi Kuo, il noto analista specializzato sulle previsioni relative alla mela morsicata, ha deciso di parlare in merito alle stile di produzione di iPhone nel corso del 2020. Secondo quest’ultimo, gli iPhone avranno un calo di produzione di almeno del 10%. Calano, di conseguenza, anche le stime di vendita del prodotto. Ecco i dettagli.

 

iPhone: diversi problemi a causa del coronavirus

Oramai se ne parla da giorni, il coronavirus sta facendo danni sotto tutti i fronti. Cupertino, che ha la maggior parte della sua catena produttiva in Cina, non rimarrà illesa. Secondo il noto analista Ming-Chi Kuo, ci saranno dei cali di almeno del 10% sulla produzione dei melafonini. Questi riguarderanno soprattutto il primo trimestre dell’anno. Anche le stime dei vendita degli smartphone Apple scendono. Si passa, infatti, a 36/40 milioni di unità.

L’analista ha deciso di non sbilanciarsi con le previsioni per il secondo trimestre 2020. Questo, però, mette in conto che ci possano essere ripercussioni anche per quel periodo. In tanti si chiedono se la situazione possa interferire anche con il lancio del nuovo iPhone SE 2. Per il momento, non abbiamo informazioni a riguardo. Restate in attesa per eventuali aggiornamenti.