coronavirus-contagi-morti-guariti

I numeri sembrano stabilizzarsi. Nelle ultime 24 ore, come in quelle precedenti e in quelle ancora, il numero casi confermati di persone contagiate da coronavirus è salito di quasi 3.000 andando a quota 24.551. Il numero di morti è salito invece leggermente di più rispetto alla media arrivando a 493; un aumento di 66 rispetto a ieri. Le persone che sono completamente guarite invece sono state 910. Rimane il dubbio sulla veridicità di questi dati, nel senso che sembrano mancarne alcuni.

Il dubbio in merito riguarda principalmente la distribuzione dei contagi, morti e individui guariti. La quasi totalità delle morti è circoscritta alla regione Hubei ovvero quella dov’è partito il tutto. Sono 479 e il dato ha senso visto che sono questa regione conta 16.678 casi di contagio. I guariti sono poco più rispetto ai morti, 520. Le altre regioni cinesi colpite presentano al massimo 2 morti mentre i guariti arrivano anche a 65.

 

Le informazioni sul coronavirus

Da un lato si può sottolineare che la disparità tra questi dati nasce dal fatto che nella suddetta regione il contagio è stato lasciato diffondersi senza contromisure adeguate. Nel momento in cui si è spostato nelle altre c’era già un’allerta e quindi le autorità mediche si sono mosse più alla svelta impedendo maggiori morti. Dall’altro lato continua a rimanere il dubbio sulla natura dei dati forniti della autorità in questione.

Nel resto del mondo la situazione rimane normale e poco critica. I casi non stanno aumentando e se lo stanno facendo riguardano i paesi a stretto contatto con la Cina e anche in questi casi si parla di poche persone. Unica nota, il Belgio ha confermato il primo caso ufficiale. È il nono paese europeo.