apple store

Il virus cinese di cui tutti parlano sta dando non pochi problemi alla casa della mela morsicata. Nelle scorse ore, la vice presidentessa del Retail di Apple ha comunicato un’importante decisione, gli store della casa, all’interno della Cina, apriranno solamente il 10 febbraio. La data potrebbe essere posticipata ancora. Scopriamo tutti i dettagli a riguardo.

La situazione coronavirus in Cina sembra non voler migliorare. Cupertino sta cercando di fare il meglio per tutelare la salute dei propri dipendenti. I 42 negozi Apple presenti sul territorio cinese e gli uffici rimarranno chiusi almeno fino al 10 febbraio. Se la situazione non dovesse migliorare, l’azienda potrebbe decidere di rimandare ancora l’apertura.

 

Apple: situazione ancora critica in Cina a causa del coronavirus

Il nuovo virus cinese coronavirus sta spargendo il panico in tutto il mondo. La casa della mela morsicata non risulta essere l’unica ad aver subito il colpo del virus. Nelle scorse ore, la vicepresidentessa del Retail dell’azienda, Deirdre O’Brien, ha deciso di posticipare la data di riapertura degli store in Cina. A quanto pare Apple sta lavorando con degli esperti della salute per fare il punto della situazione. Finché la situazione non si stabilizzerà, Cupertino potrebbe decidere di rimandare ancora l’apertura.

Ricordiamo che, prima di chiudere tutti i negozi e gli uffici, Apple aveva deciso di far chiudere solamente gli store circostanti la zona del focolaio di infezione. Visto il peggiorare della situazione, è stato inevitabile procedere verso questa direzione. Come evolverà la faccenda? Restate in attesa per eventuali aggiornamenti a riguardo.