cosmetici gravidanza

Le donne in dolce attesa, che usano assiduamente cosmetici, hanno più probabilità di avere figli in sovrappeso a causa degli agenti chimici che raggiungono il feto durante la gravidanza. Questa è la scoperta avanzata da uno studio tedesco e pubblicato da Nature Communications. Tuttavia, scienziati australiani stanno già mettendo in dubbio questa tesi.

 

Una ricerca tedesca che fa riflettere

Secondo un recente studio dell’Helmholtz research institute di Lipsia, le donne che usano frequentemente cosmetici durante la gravidanza, potrebbero avere figli più predisposti all’obesità negli anni della media infanzia (6-8 anni), soprattutto se bambine. Infatti, stando a quanto pubblicato su Nature Communications, nelle urine di 629 donne incinte sono stati trovati alti livelli di butilparabene (BuP): è un conservate dalle proprietà antibatteriche e fungicide che si trova comunemente in prodotti per la cura del corpo e cosmetici.

I parabeni sono in grado di diffondersi nell’organismo attraverso la pelle e di penetrare nella placenta arrivando così al feto, secondo i ricercatori tedeschi. La ricerca si è svolta tra il 2006 e il 2008 e alle donne è stato richiesto di compilare un questionario circa i cosmetici utilizzati fino alla 34sima settimana di gravidanza: i prodotti menzionati nel test erano sia da risciacquo – dentifricio, profumi, modellanti per capelli – sia da non risciacquare, come cosmetici e lozioni per il corpo.

parabeni cosmetici

 

I parabeni sono ovunque

Un quarto delle 629 donne ha confermato di usare almeno uno di quest’ultima categoria e, infatti, nelle sue urine, i livelli dei parabeni erano il triplo di quelle che, invece, li evitavano. Una volta partorito, i ricercatori hanno misurato annualmente peso e altezza dei figli delle volontarie, fino al compimento dell’ottavo anno del bambino.

Gli esperti hanno rilevato una tendenza all’obesità nei bambini delle madri che hanno usato parabeni in gravidanza, inclinazione più spiccata nel caso delle femmine. In una ricerca più approfondita, gli stessi scienziati di Lipsia hanno scoperto che i topi esposti a queste sostanze partoriscono cuccioli che mangiano di più, soprattutto le femmine, arrivando a una simile conclusione.

 

Pareri discordanti dall’Australia

Tuttavia, i ricercatori australiani sono di tutt’altro parere, di fronte a tali conclusioni. Sottolineano, infatti, che la fisiologia umana e dei topi è diversa. Secondo il Dottor Polyakov della University of Melbourne, la cosa migliore sarebbe evitare di usare prodotti contenenti parabeni in gravidanza per quanto possibile, visto che l’impiego di queste sostanze è così ampio e variegato.

Invece, la dottoressa Heffernan del Florey Institute, sempre di Melbourne, afferma che il collegamento tra il peso dei bambini e i parabeni è debole: “L’esposizione ai parabeni varia durante l’arco di una giornata, e di giorno in giorno. Un singolo campione di urina non è affidabile”. Afferma, inoltre, che l’alimentazione corretta ed attività fisica influiscono maggiormente sull’andamento del peso di un bambino, rispetto all’esposizione a queste sostanze.