delfini-morti-proiettili-accoltellate

Ritrovarsi sulla spiaggia animali marini come balene o delfini, non è mai un incontro felice. Lo è ancora di meno quando questi animali sono stati uccisi dall’uomo e non nel solito modo in cui può avvenire, per esempio a causa di dello schianto di una barca. No. Su una spiaggia della Florida, a Pensacola, hanno trovato un delfino con dei segni inconfondibili.

L’esemplare in questione aveva segni di coltellate e fori di proiettili. Si potrebbe pensare che le ferite siano state inferte dopo, magari qualcuno che ha trovato il corpo già senza vita e ha voluto divertirsi a modo suo. L’autopsia ha escluso tutto questo. Apparentemente qualcuno ha inflitto tale colpi quando era vivo.

Non è la prima volta che in quelle zone trovano uno scenario simile e la preoccupazione che ci siano altri corpi così che semplicemente non sono stati trovati. L’anno scorso avevano ritrovato la testa di un delfino impalata vicino all’isola di Captiva.

 

A caccia del cacciatore di delfini

Le parole del National Oceanic and Atmospheric Administration: “Hanno trovato il delfino con una ferita alla testa spalancata, hanno condotto un’autopsia sugli animali e hanno trovato un proiettile. Ciò che preoccupa è che questi sono solo quelli che stiamo scoprendo: non tutti i delfini danneggiati colpiranno la spiaggia e verranno rilevati”.

L’agenzia, anche in collaborazione con le forze dell’ordine, hanno messo una ricompensa di 20.000 dollari per chiunque sia in grado di fornire informazioni in merito a quanto accaduto. Molestare o uccidere i delfini è reato e le pene vanno da un anno di carcere, all’aggiunta di una multa di 100.000 dollari.