ufo

La British Air Force renderà disponibili online tutti i documenti sugli avvistamenti di UFO. Fino ad ora, infatti, i registri erano tenuti segreti. La Royal Air Force del Regno Unito ha deciso di rendere pubblici gli avvistamenti di oggetti volanti non identificati. Il portavoce della British Air Force ha dichiarato in una nota che i documenti dovrebbero essere disponibili già nel primo trimestre del 2020.

A suo avviso, è meglio rilasciarli pubblicamente anziché continuare a inviarli agli archivi nazionali. “Dato l’enorme interesse del pubblico in questa materia, sono lieto che questi file vengano rilasciati e resi disponibili online […]. Sono lieto che il pubblico sia a conoscenza del nostro lavoro su questi X-Files nella vita reale“, ha affermato Nick Pope, ex funzionario del Ministero della Difesa britannico. “Il Ministero della Difesa non ha alcuna opinione sull’esistenza o meno della vita extraterrestre e non indaga sui rapporti sugli UFO“, ha affermato la British Air Force.

 

Un interesse mai tramontato

Dopo oltre 50 anni senza ricevere informazioni sulla potenziale vita extraterrestre, la Royal Air Force britannica ha deciso di chiudere la sua unità investigativa sugli UFO nel 2009.

Finora, tutti i documenti sono stati inviati agli archivi nazionali, dove rimangono segreti fino a quando non verranno rivelati. Tuttavia, in futuro, i documenti saranno pubblicati online, dove chiunque potrà accedervi.