anatre-armata-cina-locuste

Qualche giorno fa ha iniziato a prendere piede una notizia riguardante la possibilità dell’invio di un’armata di anatre da parte della Cina verso il Pakistan. Si parlava di 100.000 capi. Ovviamente non sarebbe stata una azione militare, ma un modo per combattere un’altra invasione ovvero quella di locuste che sta colpendo quelle zone.

Diverse settimana fa abbiamo visto come l’Africa stia affrontando un numero biblico di questi insetti, ma anche il Pakistan, che si trova ben lontano dal continente nero, si trova a dover fare lo stesso. Qualcuno, sul social più importante cinese, aveva paventato un rapporto finto riguardante l’invio del sopracitato esercito di anatre. È falso, ma si basava su qualcosa di già successo.

Una ventina di anni fa, la Cina aveva usato proprio le anatre per combattere un’infestazione di locuste della regione dello Xinjiang. Questi animali si nutrono di tali insetti e infatti l’operazione fu un successo. Purtroppo però, non verrà ripetuta anche in questo caso, ma il motivo non è politico o economico.

 

Anatre contro locuste

Il problema principale riguarda le condizioni ambientali. Le anatre hanno bisogno di tanta acqua, un elemento che nello Xinjiang non scarseggiava, ma che nelle aree desertiche del Pakistan invece sì. È più probabile che l’aiuta che verrà fornito dalla Cina sarà sotto forma di pesticidi, biologici o chimici non è ancora dato saperlo.

Le anatre sarebbero state perfette. Sono animali che si muovono in gruppo e quindi si può controllare bene una mandria del genere, un po’ come avviene con gli ovini o i bovini. Un singolo esemplare sarebbe in grado di mangiarne fino a 200 al giorno di locuste.