plague

Il popolarissimo gioco Plague Inc., in cui siamo alle prese con la diffusione di una pandemia globale, aveva visto un’ulteriore impennata di popolarità dopo lo scoppio dell’epidemia di coronavirus in Cina. Sebbene il COVID-19 sia un virus estremamente insidioso, Plague Inc. consente quindi ai giocatori di conquistare il mondo con il proprio morbo appositamente create, limitandosi (per fortuna) al solo mondo virtuale. Il gioco offre perciò un modo sicuro per conoscere e sperimentare epidemie virali senza per questo mettere a repentaglio l’incolumità di qualcuno.

 

Ndemic Creations si dice ancora incredula, ma non ha potuto fare altro che constatare il bando di Plague Inc.

O, almeno, è così che lo scopo del gioco dovrebbe essere inteso. La Cina, però, sembra non abbia preso bene la crescente popolarità del celebre gioco, sferrando perciò un duro colpo a Plague Inc. rimuovendolo dagli app store per iOS, stando a quanto fa sapere la stessa casa sviluppatrice, la Ndemic Creations. “Siamo appena stati informati che Plague Inc. includerebbe contenuti illegali in Cina, come stabilito dalla Cyberspace Administration of China, ed è stato rimosso dagli app store cinesi“, ha dichiarato la Ndemic Creations. “La situazione è purtroppo fuori dal nostro controllo“.

plague

Questa notizia arriva meno di una settimana dopo che Ndemic aveva detto la sua sull’ondata di vendite post-COVID-19 di Plague Inc. A quel tempo, lo studio fece notare che, sebbene Plague Inc. fosse progettato per essere realistico e in certo senso informativo, non aveva mai avuto lo scopo di glorificare patologie reali o fungere da “modello scientifico”.

 

La casa produttrice spera di poter ottenere una revisione degli standard del gioco da parte della Cyberspace Administration of China

Per ora, non è ancora chiaro in che modo Plague Inc. abbia violato le leggi cinesi; è possibile che nessuna legge sia stata effettivamente infranta, e che la rimozione del gioco dagli app store cinesi sia direttamente legata allo scoppio dell’epidemia, ma non ci sono ancora certezze in merito. Indipendentemente da ciò, i tempi secondo cui gli eventi si sono succeduti sembrano puntare verso quest’ultima possibilità. Plague Inc. era infatti molto popolare in Cina prima che COVID-19 iniziasse a diffondersi, quindi sembra improbabile che le autorità del paese non fossero a conoscenza della sua esistenza prima dell’epidemia.

plague

Ndemic Creations sta facendo del suo meglio per riportare Plague Inc. in Cina ma, come fa notare lo studio, ci sono ben poche probabilità che ciò accada. Nonostante il successo del gioco, Ndemic è una casa relativamente piccola e non ha l’influenza di giganti come EA o Ubisoft. Tuttavia, la società afferma che la sua priorità è quella di cercare di entrare in contatto con la Cyberspace Administration of China, nella speranza di ottenere almeno una rivalutazione di Plague Inc. da parte delle autorità competenti.